Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Il matrimonio deve durare tutta la vita?

Il matrimonio deve durare tutta la vita?

 Il punto di vista biblico

Il matrimonio deve durare tutta la vita?

PERCHÉ questa domanda? Quando due persone si sposano non promettono forse di rimanere insieme, per citare la formula nuziale comune in Occidente, “nel bene e nel male” e ‘finché morte non le separi’? Sì, la formula nuziale di solito afferma che la sposa e lo sposo si impegnano a rimanere uniti per tutta la vita. Molti, però, non si considerano più vincolati da queste promesse solenni. Un numero allarmante di coppie si dividono: alcune dopo pochi mesi, altre dopo decenni. Perché il matrimonio ha sempre meno valore? La Bibbia ci dà la risposta.

Leggete 2 Timoteo 3:1-3 e fate un confronto con quello che osservate nel mondo. Tra le altre cose, questi versetti dicono: “Negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili. Poiché gli uomini saranno amanti di se stessi, amanti del denaro, . . . ingrati, sleali, senza affezione naturale, non disposti a nessun accordo, . . . senza padronanza di sé”. Questa profezia è di un’accuratezza eccezionale. Gli atteggiamenti che menziona hanno danneggiato e indebolito i matrimoni in tutto il mondo, come dimostrano gli alti tassi di divorzio.

È chiaro che molti non hanno più rispetto per l’istituzione del matrimonio. Perciò potremmo chiederci: È giusto prendere il matrimonio così sul serio? È davvero una cosa sacra? Come lo dovrebbero considerare i cristiani? Che aiuto offre la Bibbia oggi alle coppie sposate?

Il punto di vista di Dio è cambiato?

In principio Dio non disse che il vincolo matrimoniale doveva essere temporaneo. Il modo in cui unì il primo uomo e la prima donna è narrato in Genesi 2:21-24, e lì non si fa nessun accenno alla possibilità di divorziare o separarsi. Al contrario, il versetto 24 dice: “L’uomo lascerà suo padre e sua madre e si dovrà tenere stretto a sua moglie e dovranno divenire una sola carne”. Cosa significa questo?

Pensate al corpo umano, a come i diversi tessuti sono intimamente uniti fra loro, a come le ossa sono connesse da giunture robuste e prive di attriti. Che unità! Che resistenza! Ma che dolore quando questo organismo senza pari subisce una grave ferita! Pertanto, in Genesi 2:24 l’espressione “una sola carne” sottolinea l’intimità e la stabilità dell’unione matrimoniale. Inoltre, implicitamente avverte che se tale vincolo viene sciolto ne consegue molta sofferenza.

 Anche se nei millenni passati il punto di vista umano è cambiato più volte, Dio continua a considerare il matrimonio un impegno da assumersi per tutta la vita. Circa 2.400 anni fa alcuni uomini ebrei avevano cominciato ad abbandonare la prima moglie per sposare donne più giovani. Dio condannò questa pratica, dichiarando attraverso il profeta Malachia: “‘Vi dovete guardare rispetto al vostro spirito, e nessuno agisca slealmente verso la moglie della sua giovinezza. Poiché egli ha odiato il divorzio’, ha detto Geova l’Iddio d’Israele”. — Malachia 2:15, 16.

Più di quattro secoli dopo, Gesù ribadì che il punto di vista iniziale di Dio sul matrimonio non era cambiato quando citò Genesi 2:24 e comandò: “Quello che Dio ha aggiogato insieme l’uomo non lo separi”. (Matteo 19:5, 6) Anni dopo l’apostolo Paolo disse che ‘la moglie non si doveva separare dal marito’ e che ‘il marito non doveva lasciare la moglie’. (1 Corinti 7:10, 11) Questi versetti spiegano bene come Dio considera il matrimonio.

Esiste qualche circostanza in cui la Bibbia ammette la possibilità di porre fine al matrimonio? Sì, il matrimonio cessa quando uno dei due coniugi muore. (1 Corinti 7:39) Anche l’adulterio può sciogliere il matrimonio, se il coniuge innocente decide in tal senso. (Matteo 19:9) Negli altri casi la Bibbia incoraggia le coppie a rimanere insieme.

Come rendere duraturo il matrimonio

Dio vuole che il matrimonio duri, ma che sia un’unione piacevole, non una lotta per la sopravvivenza. Desidera che marito e moglie risolvano i loro problemi e traggano gioia dalla reciproca compagnia. La sua Parola provvede una guida per avere un matrimonio felice e duraturo. Notate i versetti biblici che seguono.

Efesini 4:26: “Il sole non tramonti sul vostro stato d’irritazione”. * Un uomo felicemente sposato dice che questo versetto aiuta lui e sua moglie a risolvere subito i disaccordi. “Se dopo una discussione non si riesce a dormire, c’è qualcosa che non va. Non si può permettere che il problema persista”, dice. A volte lui e la moglie hanno parlato dei problemi fino a notte fonda. Ma funziona. Egli aggiunge: “Mettere in pratica i princìpi biblici dà risultati meravigliosi”. Ciò ha permesso a quest’uomo e sua moglie di essere felicemente sposati da 42 anni.

Colossesi 3:13: “Continuate a sopportarvi gli uni gli altri e a perdonarvi liberalmente gli uni gli altri”. Un marito spiega come lui e sua moglie hanno applicato questo versetto: “Visto che tutti abbiamo piccoli difetti e abitudini irritanti, a volte marito e moglie si possono irritare a vicenda senza fare necessariamente qualcosa di sbagliato. Noi ci sopportiamo nel senso che non permettiamo che queste cose diventino motivo di divisione”. Non c’è dubbio che tale atteggiamento ha aiutato questa coppia nel corso dei loro 54 anni di matrimonio!

Applicare questi princìpi scritturali rafforza il legame che unisce marito e moglie. In tal modo il matrimonio può essere felice, soddisfacente e durare tutta la vita.

[Nota in calce]

^ par. 14 Secondo il modo di calcolare il tempo nel I secolo in Medio Oriente, il giorno terminava al tramonto. Paolo stava dunque incoraggiando a essere in pace con gli altri prima che il giorno finisca.