Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Un “cadavere” prende vita

Un “cadavere” prende vita

 Un “cadavere” prende vita

Dal corrispondente di Svegliatevi! in Indonesia

IL 17 LUGLIO 1997 il telegiornale della sera della TV di stato indonesiana diffuse una notizia alquanto insolita. Una delle piante con le strutture florali più grandi del mondo era fiorita. Come mai la fioritura di una pianta era giudicata un argomento degno di un telegiornale? Perché questa pianta non è come le altre: può darsi che nell’arco della sua vita di 40 anni fiorisca solo tre o quattro volte, e ogni volta il fiore dura solo due o tre giorni. Dopo l’annuncio il numero dei visitatori del Giardino Botanico di Bogor, dove si trova la pianta, è aumentato del 50 per cento. In un solo giorno sono andati a vederla più di 20.000 persone!

Il nome scientifico di questa pianta è Amorphophallus titanum. In Indonesia, però, è conosciuta come “fiore cadavere” perché l’odore che emana quando fiorisce ricorda quello del pesce marcio o di un topo in putrefazione. Questo odore nauseabondo segnala agli insetti impollinatori che la fioritura è in corso.

Oltre all’odore, un’altra caratteristica straordinaria di questa pianta sono le dimensioni. Quando raggiunge la maturità è più alta della maggior parte degli uomini. Un esemplare nel Giardino Botanico di Bogor ha raggiunto i 2 metri e mezzo d’altezza: l’infiorescenza (spadice) spuntava da un’enorme spata imbutiforme pieghettata del diametro di 2 metri e 60 centimetri. Questo gigante floreale si era sviluppato da un tubero che pesava quasi 100 chili!

Nonostante le enormi dimensioni, il fiore dell’Amorphophallus titanum non è il più grande del mondo, in quanto in realtà non si tratta di un unico fiore, ma di un insieme di molti fiorellini.

Questa pianta non fa che confermare ciò che disse il salmista: “Tu stesso hai fatto molte cose, o Geova mio Dio, anche le tue opere meravigliose . . . Nessuno è paragonabile a te”. — Salmo 40:5.