Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Che dire del body piercing?

Che dire del body piercing?

 I giovani chiedono...

Che dire del body piercing?

‘La prima volta che ho visto qualcuno con le labbra e altre parti del corpo forate mi son detta: “Wow! Questa sì che è una trovata!”’ — Lisa.

LISA non è la sola a pensarla così. È sempre più comune vedere giovani con orecchini e spille infilati in varie parti del corpo, addirittura nelle sopracciglia, nella lingua, nelle labbra e nell’ombelico. Si chiama body piercing. *

Una sedicenne di nome Heather non vede l’ora di adeguarsi a questa moda. È convinta che un anello all’ombelico sarà “assolutamente stupendo”. Joe, invece, ha diciannove anni e ostenta già una spilla d’oro con due perline alle estremità infilata nella lingua. Un’altra ragazza si è fatta forare un sopracciglio perché voleva qualcosa di “molto visibile” che “scandalizzasse”.

L’idea di decorare il corpo con gioielli non è certo una novità. Nei tempi biblici, una donna fedele di nome Rebecca portava un anello da naso. (Genesi 24:22, 47) Quando uscirono dall’Egitto, gli israeliti portavano gli orecchini. (Esodo 32:2) Non si sa, però, se per portare questi ornamenti si foravano gli orecchi e il naso o meno. Sappiamo comunque che gli schiavi fedeli si facevano forare il lobo dell’orecchio in simbolo di lealtà al loro padrone. (Esodo 21:6) Forarsi parti del corpo era una cosa comune anche in altre civiltà antiche. Aztechi e maya si foravano la lingua per motivi spirituali. La perforazione delle labbra è ancora molto diffusa in Africa e tra gli indios sudamericani. Inserire ornamenti nel naso è comune tra i melanesiani e gli abitanti dell’India e del Pakistan.

Fino a pochi anni fa, nel mondo occidentale l’unico esempio di piercing era quello delle donne che si foravano i lobi degli orecchi. Ora invece adolescenti e giovani di entrambi i sessi portano gioielli infilati praticamente in qualsiasi parte del corpo.

Perché si fanno forare parti del corpo

Molti si fanno il piercing perché ritengono che sia una cosa alla moda. Altri pensano che migliorerà il loro look. Quello che è certo è che il fenomeno è stato incentivato da top model, campioni dello sport e cantanti famosi che hanno cominciato a decorarsi il corpo con gioielli. Pare inoltre che per certi giovani il piercing sia anche un modo per affermare la  propria indipendenza, la propria individualità, per distinguersi dagli altri. John Leo, un giornalista, osserva: “Sembra che uno dei motivi più diffusi per farsi forare ripetutamente sia il desiderio di indispettire i genitori e scioccare la borghesia”. A quanto pare, questo bisogno di affermare la propria individualità nasce da un misto di insoddisfazione, anticonformismo, provocazione e ribellione.

C’è anche chi si fa il piercing per soddisfare profondi bisogni psicologici o emotivi. Certi giovani, ad esempio, pensano che farà aumentare la loro autostima. Alcuni che hanno subìto abusi durante l’infanzia lo considerano un modo per sentirsi nuovamente padroni del proprio corpo.

Rischi per la salute

Ma il body piercing è una pratica sicura? Molti medici dicono che in alcuni casi la risposta è no. Non c’è dubbio che il piercing “fai da te” è pericoloso. E anche chi va da un “professionista” potrebbe correre dei rischi. Molti di loro non hanno una solida preparazione, e hanno imparato il mestiere da amici, riviste o videocassette. Di conseguenza, forse non usano precauzioni igieniche o non comprendono nemmeno i rischi che il piercing comporta. Molti che praticano il piercing, inoltre, non hanno profonde nozioni di anatomia. Questo non è un problema da poco, visto che un buco fatto nel posto sbagliato può provocare gravi emorragie. Se poi si lede un nervo si possono causare danni permanenti.

Un altro rischio da non sottovalutare sono le infezioni. Strumenti non sterili possono trasmettere malattie letali come epatite, AIDS, tubercolosi e tetano. Anche se l’attrezzatura è sterile bisogna ugualmente stare attenti dopo l’intervento. Il piercing all’ombelico, ad esempio, è soggetto a irritarsi a motivo del continuo sfregamento con gli indumenti. Pertanto, possono volerci anche nove mesi perché guarisca.

Secondo i medici, forarsi la cartilagine del naso o degli orecchi è più pericoloso che forarsi il lobo degli orecchi. Un periodico dell’Accademia Americana di Plastica Facciale e Chirurgia Ricostruttiva spiega: “I fori multipli per gli orecchini praticati in cima all’orecchio sono particolarmente preoccupanti: infezioni gravi possono far perdere tutta la parte superiore dell’orecchio. Anche le spille nel naso sono rischiose: un’infezione in questa zona può interessare i vasi sanguigni vicini e diffondersi al cervello”. Questa pubblicazione conclude dicendo: “Idealmente, [il piercing] si dovrebbe limitare alla regione del lobo auricolare”.

 Tra gli altri pericoli ci sono brutte cicatrici e reazioni allergiche ai gioielli. Se gli anelli infilati in zone molto delicate, come i capezzoli, si impigliano negli indumenti oppure vengono tirati, possono produrre facilmente lacerazioni. Il tessuto cicatriziale che si forma sul seno di una giovane ragazza può occludere i dotti galattofori, e se la ragazza non si cura, un giorno potrebbe trovare difficile o impossibile allattare.

Di recente l’Associazione Odontoiatrica Americana ha definito il piercing della bocca un pericolo per la salute pubblica. Tra gli ulteriori rischi cui va incontro chi si fa il piercing nella bocca c’è quello di soffocare per aver ingoiato un gioiello, di subire un intorpidimento della lingua e la perdita del senso del gusto, di avere un sanguinamento prolungato, denti scheggiati o spezzati, un aumento della salivazione, di sbavare in maniera incontrollata, di riportare danni gengivali, di avere difficoltà di pronuncia e problemi a respirare, masticare e inghiottire. Quando una giovane di nome Kendra si fece forare la lingua, questa “si gonfiò come un pallone”. A peggiorare le cose, chi le fece l’intervento usò una spilla adatta per il mento, la quale le provocò lesioni alla lingua e lacerazioni al tessuto sottostante. Kendra perse quasi la capacità di parlare.

Dio insegnò ai suoi servitori israeliti a rispettare il proprio corpo e a non mutilarsi. (Levitico 19:28; 21:5; Deuteronomio 14:1) E anche se oggi i cristiani non sono sotto la Legge mosaica, sono ugualmente incoraggiati a trattare il proprio corpo con rispetto. (Romani 12:1) Non è quindi saggio evitare rischi inutili per la salute? Ma a parte l’aspetto sanitario, ci sono anche altri fattori che dovresti considerare.

Che messaggio trasmette?

La Bibbia non contiene nessun comando specifico per quanto riguarda il body piercing. Tuttavia ci incoraggia ad adornarci con “modestia e sanità di mente”. (1 Timoteo 2:9) Anche se una cosa può essere considerata modesta in una parte del mondo, il punto è come viene considerata nel luogo dove vivi tu. Ad esempio, in una parte del mondo può essere considerato normale che le donne si forino i lobi degli orecchi, ma in un altro paese o in un’altra cultura qualcuno potrebbe trovarlo offensivo.

Pur essendo in voga tra i personaggi famosi, il body piercing e gli orecchini da uomo finora non sono stati comunemente accettati nella società occidentale. Un motivo potrebbe essere che per molto tempo sono stati prerogativa di carcerati, bande di motociclisti, punk e membri della subcultura omosessuale sadomasochista. Per molti, il body piercing ha una connotazione di devianza e ribellione. Parecchi lo considerano scioccante, ripugnante. Una ragazza cristiana di nome Ashley dice: “Un mio compagno di classe si è appena fatto forare il naso. Lui pensa che sia una cosa bella. Io penso che è disgustoso!”

Non è strano, perciò, che una famosa catena di negozi americana abbia una regola per cui i dipendenti che lavorano a contatto con il pubblico non devono mettere più di un orecchino per orecchio e qualsiasi altro tipo di piercing visibile è proibito. “Non si può sapere quale reazione avrà la gente”, spiega una portavoce di questa catena di negozi. Analogamente, i consulenti specializzati consigliano agli studenti universitari maschi che cercano lavoro di non portare “orecchini o altri gioielli che richiedono il piercing; le donne non dovrebbero portare . . . anelli da naso”.

Soprattutto i giovani cristiani dovrebbero stare attenti a dare agli altri la giusta impressione, anche quando partecipano all’opera di evangelizzazione. Non vogliono ‘dare alcun motivo d’inciampo, affinché non si trovi da ridire sul loro ministero’. (2 Corinti 6:3, 4) Qualunque sia la tua opinione personale sul piercing, il tuo aspetto trasmette inevitabilmente un messaggio circa le tue tendenze e il tuo modo di vivere. Quale messaggio vuoi che trasmetta?

In ultima analisi sarai tu — oltre, ovviamente, ai tuoi genitori — a dover decidere cosa fare al riguardo. Il saggio consiglio della Bibbia è: “Non lasciate che il mondo intorno a voi vi modelli secondo il suo stampo”. (Romani 12:2, Phillips) Dopo tutto, sarai tu a dover vivere con le conseguenze delle tue scelte.

[Nota in calce]

^ par. 4 Non ci riferiamo qui alle usanze modeste che sono comuni e culturalmente accettabili in molti paesi. Ci riferiamo agli eccessi oggi in voga. — Vedi La Torre di Guardia del 1° novembre 1974, pagina 671.

[Immagini a pagina 12]

Il body piercing va molto di moda tra i giovani