Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

La gioia dei congressi

La gioia dei congressi
VISUALIZZA

Scarica:

  1. 1. Prima che inizi la musica, io e te,

    seduti accanto, insieme ad aspettare.

    Ma che atmosfera di pace che c’è!

    Non vedo l’ora, sta per cominciare.

    (RITORNELLO)

    Siamo come una famiglia, anzi molto di più.

    E io già ti voglio bene, e mi vuoi bene anche tu.

    Siamo come una famiglia, anzi molto di più.

    E io già ti voglio bene, e mi vuoi bene anche tu.

  2. 2. In mezzo a questa marea umana che mi porta via,

    mi guardo intorno e, se non ti conosco,

    so già che sei amica mia.

    Dall’altra parte di questo stadio

    mi saluti così,

    con l’entusiasmo di una bambina.

    Se non sto attenta, inizio a piangere.

    (RITORNELLO)

    Siamo come una famiglia, anzi molto di più.

    E io già ti voglio bene, e mi vuoi bene anche tu.

    Siamo come una famiglia, anzi molto di più.

    E io già ti voglio bene, e mi vuoi bene anche tu.

    (PONTE)

    Abbracciami, dai!

    Se combatti con me,

    tu forza mi dai

    per camminare verso l’eternità.

    (RITORNELLO)

    Siamo come una famiglia, anzi molto di più.

    E io già ti voglio bene, e mi vuoi bene anche tu.

    Siamo come una famiglia, anzi molto di più.

    E io già ti voglio bene, e mi vuoi bene anche tu.

    E io già ti voglio bene, e mi vuoi bene anche tu.