Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Come posso affrontare lo stress a scuola?

Come posso affrontare lo stress a scuola?

 CAPITOLO 18

Come posso affrontare lo stress a scuola?

“A scuola mi sentivo talmente sotto pressione che spesso mi veniva da piangere e urlare allo stesso tempo”. — Sharon.

“A scuola lo stress non si attenua man mano che cresci, cambiano semplicemente le cause”. — James.

 PENSI che i tuoi genitori non capiscano a quante pressioni sei sottoposto a scuola? Forse dicono che non hai un mutuo da pagare, una famiglia da mantenere o un datore di lavoro da accontentare. Probabilmente, però, ritieni che a scuola sei sotto pressione tanto quanto lo sono i tuoi genitori, se non di più.

Anche soltanto il tragitto per andare a scuola può essere stressante. “Spesso sull’autobus scoppiavano risse”, dice Tara, che vive negli Stati Uniti. “L’autista si fermava, dovevamo scendere tutti e ritardavamo di almeno mezz’ora”.

Una volta che arrivi a scuola lo stress si allevia? Difficilmente! Forse ti rivedi nelle situazioni descritte di seguito.

Stress provocato dagli insegnanti.

“I professori vogliono che mi distingua e che prenda il massimo dei voti; mi sento sotto pressione perché non vorrei deluderli”. — Sandra.

“Gli insegnanti ti spingono a eccellere negli studi, specialmente se sei brillante”. — April.

“Magari ti sei posta ottime mete nella vita, ma alcuni insegnanti, se non persegui gli obiettivi legati all’istruzione che secondo loro dovresti perseguire, ti fanno sentire una nullità”. * — Naomi.

Che effetto ha su di te lo stress provocato dagli insegnanti?

․․․․․

Stress provocato dai compagni.

“Alle superiori i ragazzi hanno più libertà e sono più ribelli. Se non sei come loro, non sei nessuno”. — Kevin.

 “Mi trovo tutti i giorni di fronte alla tentazione di bere e fare sesso. A volte è dura resistere”. — Aaron.

“Ora che ho 12 anni la cosa più stressante è sentirmi obbligata a uscire con un ragazzo. A scuola mi sento sempre dire: ‘Vuoi restare sola tutta la vita?’” — Alexandria.

“Cercarono di convincermi a uscire con un ragazzo. Quando rifiutai, dissero che ero lesbica. E avevo solo dieci anni”. — Christa.

Che effetto ha su di te lo stress provocato dai compagni?

․․․․․

Altri fattori di stress. Spunta, oppure scrivi, quello che incide di più su di te.

□ Compiti in classe

□ Compiti a casa

□ Aspettative esagerate dei tuoi

□ Aspettative esagerate da parte tua

□ Bullismo o molestie

□ Altro ․․․․․

Quattro modi per alleviare lo stress

Obiettivamente se vai a scuola non puoi aspettarti di evitare del tutto lo stress. È vero, troppo stress può essere esasperante. Il saggio re Salomone scrisse: “La semplice oppressione può far agire follemente il saggio”. (Ecclesiaste 7:7) Ma non devi permettere che lo stress ti faccia perdere il controllo. Il segreto è imparare a gestirlo.

 Affrontare lo stress è come sollevare pesi. Un pesista deve prepararsi in anticipo. Non caricherà il bilanciere con più pesi di quelli che può sollevare e li solleverà nel modo giusto. Così accrescerà la massa muscolare senza riportare danni. Altrimenti rischierebbe di procurarsi uno strappo o addirittura una frattura.

Nella stessa maniera, puoi gestire lo stress e riuscire a svolgere le tue attività senza farti del male. Come? Segui questi consigli:

1. Identifica le cause. “L’accorto vede il pericolo e si nasconde”, dice un saggio proverbio. (Proverbi 22:3, CEI) Ma non puoi sfuggire allo stress che ti opprime se prima non ne identifichi la causa più probabile. Riguarda ciò che hai indicato prima. Quale fattore di stress incide di più su di te?

2. Fai ricerche. Per esempio, se a causarti stress è il carico di compiti eccessivo, prendi in esame i suggerimenti che si trovano nel capitolo 13 del volume 2. Se invece qualcuno a scuola ti fa pressione per indurti ad agire in modo errato in campo sessuale, troverai utili consigli nei capitoli 2, 515 dello stesso volume.

3. Non procrastinare. In genere i problemi non scompaiono se li ignori. Al contrario tendono a ingigantirsi, causando ulteriore stress. Una volta che hai deciso come  affrontarli, non aspettare: entra subito in azione. Ad esempio, se sei un testimone di Geova e nella tua vita cerchi di seguire le elevate norme morali della Bibbia, dillo il prima possibile. Può contribuire ad alleviare lo stress. Marchet, che ha 20 anni, dice: “All’inizio dell’anno scolastico mi mettevo a parlare di qualche argomento che mi avrebbe permesso di spiegare le norme bibliche che seguo. Più aspettavo a dire che ero Testimone, più diventava difficile farlo. Mi era di grande aiuto rendere chiara la mia posizione e dimostrarmi poi coerente nel corso dell’anno”.

4. Chiedi aiuto. Anche il pesista più forte ha i suoi limiti. La stessa cosa vale per te. Ma non devi portare il peso da solo. (Galati 6:2) Perché non ne parli con i tuoi genitori o con  un cristiano maturo? Fai leggere loro le risposte che hai dato in questo capitolo e chiedi qualche suggerimento.

Lo stress può essere positivo?

Forse non ci crederai, ma il fatto che provi un certo grado di stress è positivo. Denota che sei una persona diligente e che la tua coscienza non è diventata insensibile. Ecco cosa dice la Bibbia di chi non sembra mai stressato: “Fino a quando, pigro, continuerai a giacere? Quando ti leverai dal tuo sonno? Dormire ancora un po’, sonnecchiare ancora un po’, incrociare ancora un po’ le mani nel giacere, e certamente la tua povertà verrà proprio come un vagabondo e la tua indigenza come un uomo armato”. — Proverbi 6:9-11.

Heidi, che ha 16 anni, riassume bene la questione quando dice: “La scuola sembrerà pure un pessimo ambiente, ma le pressioni che affronti lì sono le stesse che affronterai nel mondo del lavoro”. È vero che affrontare lo stress non è facile, ma se sai gestirlo non ti danneggerà. Anzi, potrebbe renderti più forte.

NEL PROSSIMO CAPITOLO

La soluzione è lasciare la scuola?

[Nota in calce]

^ par. 11 Per ulteriori informazioni, vedi il capitolo 20 di questo libro.

SCRITTURA CHIAVE

“Gettate su [Dio] tutta la vostra ansietà, perché egli ha cura di voi”. — 1 Pietro 5:7.

UN SUGGERIMENTO

Dividi in due categorie i problemi che ti causano stress: quelli su cui puoi intervenire e quelli su cui non puoi. Prima dedicati ai problemi per i quali puoi fare qualcosa. Poi, quando li avrai risolti tutti, ammesso che tu ci riesca, avrai il tempo per pensare a quelli che non puoi risolvere.

SAPEVI CHE...?

Se ti concedi le giuste ore di sonno ogni notte, almeno otto, riuscirai a gestire meglio lo stress e la tua memoria migliorerà.

I MIEI PROSSIMI OBIETTIVI

Per affrontare meglio lo stress ho deciso che ogni volta che è possibile andrò a letto alle ․․․․․

Ecco cosa vorrei chiedere ai miei genitori sull’argomento: ․․․․․

CHE NE PENSI?

● Perché essere perfezionisti fa solo aumentare lo stress?

● A chi puoi rivolgerti se lo stress non ti dà tregua?

[Testo in evidenza a pagina 132]

“Ogni giorno prima di lasciarmi davanti alla scuola papà pregava con me. Questo mi faceva sentire protetta.” — Liz

[Immagine a pagina 131]

Sollevare pesi nel modo giusto ti rende più forte fisicamente; gestire lo stress nel modo giusto ti rende più forte emotivamente