Vai direttamente al contenuto

Istruzioni per l’adunanza Vita cristiana e ministero

Istruzioni per l’adunanza Vita cristiana e ministero

Indice

1. L’adunanza Vita cristiana e ministero si svolgerà come indicato nella Guida alle attività per l’adunanza Vita cristiana e ministero e secondo le istruzioni riportate di seguito. Tutti i proclamatori dovranno essere invitati a mettersi a disposizione per svolgere le parti riservate agli studenti. Altri che frequentano attivamente la congregazione possono partecipare se sono d’accordo con gli insegnamenti biblici e se la loro vita è in armonia con i princìpi cristiani (be p. 282).

COMMENTI INTRODUTTIVI

 2. Un minuto. Ogni settimana, dopo il cantico e la preghiera iniziali, il presidente dell’adunanza Vita e ministero susciterà entusiasmo per il programma che seguirà. Dovrà mettere in risalto gli aspetti più utili per la congregazione.

TESORI DELLA PAROLA DI DIO

  3. Discorso: Dieci minuti. La Guida per l’adunanza Vita e ministero riporta il tema e uno schema con due o tre punti principali. Questo discorso sarà assegnato a un anziano o a un servitore di ministero idoneo. Quando nel programma della lettura biblica settimanale è previsto un nuovo libro della Bibbia, verrà mostrato un video introduttivo. L’oratore potrà indicare in quali modi il video si ricollega  al tema. In ogni caso dovrà accertarsi di trattare i punti indicati nella guida. Inoltre, in base al tempo disponibile, dovrà utilizzare le immagini, che hanno lo scopo di integrare il materiale da esporre. Potrà includere altri riferimenti a pubblicazioni purché questi siano utili per spiegare i punti indicati nello schema.

 4. Gemme spirituali: Dieci minuti. Questa è una parte con domande e risposte senza introduzione né conclusione. Sarà svolta da un anziano o da un servitore di ministero idoneo. L’oratore dovrà rivolgere ai presenti entrambe le domande. Inoltre potrà decidere se far leggere o meno i versetti indicati. I commenti dovranno durare 30 secondi o meno.

  5. Lettura biblica: Quattro minuti. Questa parte riservata agli studenti dovrà essere svolta da un fratello. Lo studente dovrà leggere il brano indicato senza fare un’introduzione o una conclusione. Il presidente dell’adunanza cercherà soprattutto di aiutare gli studenti a leggere con accuratezza, scorrevolezza, giusta enfasi, modulazione, pause appropriate, naturalezza e comprendendo quello che leggono. Dal momento che alcune letture bibliche sono più brevi e altre più lunghe, il sorvegliante dell’adunanza Vita e ministero dovrà tenere conto delle capacità degli studenti quando assegna queste parti.

EFFICACI NEL MINISTERO

 6. Quindici minuti. Questa sezione dell’adunanza è concepita per dare a tutti l’opportunità di esercitarsi per il ministero e di migliorare le proprie capacità nella predicazione e nell’insegnamento. Anche se i proclamatori dovranno basarsi sull’argomento della conversazione modello, potranno adattare le loro conversazioni alle circostanze locali. Nel caso in cui non sia indicato nulla di specifico nelle istruzioni, i proclamatori potranno decidere se presentare o meno una pubblicazione o un video del Kit dell’insegnante. Per il ministero può essere utile il riquadro “Questo passo biblico nel Kit dell’insegnante”, che potrebbe trovarsi nella Guida per l’adunanza Vita e ministero insieme alle conversazioni modello. Gli studenti potranno decidere se usare o meno questo riquadro nello svolgere le parti a loro riservate. La guida indicherà la durata di ciascuna parte riservata agli studenti e, a volte, conterrà ulteriori istruzioni. Non occorrerà che gli studenti aggiungano ulteriori informazioni semplicemente per utilizzare tutto il tempo disponibile. Alcune dimostrazioni ben preparate potranno concludersi un minuto prima o anche di più. A seconda delle necessità, si potranno assegnare agli anziani delle parti riservate agli studenti. A volte sarà prevista nel programma la trattazione di un video diverso da quello delle conversazioni modello. Tale parte dovrà essere svolta da un anziano o da un servitore di ministero idoneo.

 7. Video delle conversazioni modello: Periodicamente i video delle conversazioni modello verranno mostrati e commentati con i presenti. In questi video verranno inscenati il primo contatto e una visita ulteriore. Questa parte dovrà essere svolta dal presidente dell’adunanza Vita e ministero.

 8. Primo contatto: Questa parte potrà essere svolta da un fratello o da una sorella. L’assistente dovrà essere dello stesso sesso o un familiare. Lo studente e l’assistente potranno stare seduti o in piedi. Lo studente inizierà con un saluto adatto alla zona. L’argomento da trattare dovrà essere quello della conversazione modello presente nella Guida per l’adunanza Vita e ministero.

 9. Visita ulteriore: Questa parte potrà essere svolta da un fratello o da una sorella. L’assistente non dovrà essere una persona dell’altro sesso (km 5/97 p. 2). Lo studente e l’assistente potranno stare seduti o in piedi. Lo studente dovrà inscenare cosa dire quando si torna a visitare qualcuno che ha mostrato interesse in occasione del primo contatto. L’argomento da trattare dovrà essere quello della conversazione modello presente nella Guida per l’adunanza Vita e ministero.

 10. Studio biblico: Questa parte potrà essere svolta da un fratello o da una sorella. L’assistente non dovrà essere una persona dell’altro sesso (km 5/97 p. 2). Lo studente e l’assistente potranno stare seduti o in piedi. Dovranno inscenare parte di uno studio biblico già in corso. Non occorre un’introduzione o una conclusione a meno che allo studente non sia stato specificamente detto di prepararsi su una di queste lezioni. Non occorre che tutte le pagine o i paragrafi indicati siano letti ad alta voce, anche se lo si potrà comunque fare. Se il materiale include un video, questo dovrebbe essere  trattato, ma non riprodotto durante la dimostrazione. Dovranno emergere buone capacità di insegnamento.

 11. Discorso: Questa parte dovrà essere svolta da un fratello, che la presenterà sotto forma di discorso rivolto alla congregazione.

VITA CRISTIANA

 12. Dopo il cantico i successivi 15 minuti di questa sezione consisteranno in una o due parti pensate per aiutare i presenti a mettere in pratica la Parola di Dio. Salvo diversa indicazione, queste parti potranno essere assegnate ad anziani o a servitori di ministero idonei, con l’eccezione dei bisogni locali, che saranno svolti da un anziano.

  13. Studio biblico di congregazione: Trenta minuti. Questa parte va assegnata a un anziano idoneo. (Nelle congregazioni in cui il numero degli anziani è ridotto, a seconda delle necessità si potrebbero utilizzare servitori di ministero idonei). Il corpo degli anziani sceglierà i fratelli che sono idonei per condurre lo studio biblico di congregazione. Quelli approvati dovranno essere in grado di condurre lo studio in modo significativo così da rispettare il tempo, mettere in evidenza i versetti chiave e aiutare tutti a comprendere il valore pratico dei punti trattati. Troveranno princìpi utili ripassando le indicazioni pubblicate su come condurre lo studio Torre di Guardia. Una volta che i capitoli o i paragrafi in programma per la settimana sono stati trattati in maniera approfondita, non è necessario dilungarsi ulteriormente. Laddove è possibile, ogni settimana si dovranno utilizzare conduttori e lettori diversi. Se il presidente dell’adunanza Vita e ministero indica che lo studio deve essere abbreviato, allora il conduttore dovrà decidere come farlo. Quest’ultimo potrebbe decidere di non far leggere alcuni paragrafi.

COMMENTI CONCLUSIVI

  14. Tre minuti. Il presidente dell’adunanza Vita e ministero ripasserà punti particolarmente utili dell’adunanza. Dovrà anche fare una panoramica di quanto è in programma per la settimana successiva. Se c’è tempo, potrebbe annunciare i nomi degli studenti a cui sono assegnate parti la settimana successiva. Salvo diversa indicazione, annunci necessari e lettere dovranno essere letti alla congregazione dal presidente nel corso dei commenti conclusivi. Informazioni ordinarie, come i programmi per il servizio di campo e per le pulizie, non dovranno essere annunciate dal podio ma dovranno essere affisse alla tabella delle informazioni. Se non è possibile leggere eventuali annunci o lettere rimanendo nel tempo previsto per i commenti conclusivi, il presidente dovrà chiedere ai fratelli a cui sono assegnate parti nella sezione “Vita cristiana” di accorciarle in base alle necessità. (Vedi i  paragrafi 13 17.) L’adunanza si concluderà con cantico e preghiera.

APPLICATI ALLA LETTURA E ALL’INSEGNAMENTO

 15. Gli studenti dovranno portare all’adunanza Vita e ministero l’opuscolo Lettura e insegnamento in formato cartaceo o digitale. Il presidente dell’adunanza Vita e ministero dovrà basare su questo opuscolo le sue lodi e i suoi consigli. Ciascuno studente dovrà prepararsi sulla lezione indicata tra parentesi nella Guida per l’adunanza Vita e ministero accanto alla parte riservata agli studenti. La pagina dell’opuscolo intitolata “Prendi nota dei tuoi progressi” è stata concepita per essere usata dallo studente, e il presidente non vi dovrà scrivere nulla.

LODI E CONSIGLI

  16. Dopo ciascuna delle parti riservate agli studenti, il presidente dell’adunanza Vita e ministero avrà circa un minuto per lodare e dare consigli basati sull’opuscolo Lettura e insegnamento. Nell’introdurre queste parti, il presidente non menzionerà la lezione su cui si è preparato lo studente. Comunque, terminata la parte dello studente e dopo alcune lodi appropriate, il presidente potrà dire qual è la lezione e indicare perché lo studente ha fatto bene o spiegare con gentilezza perché vi si dovrebbe soffermare ulteriormente. Se pensa che potrebbe essere utile allo studente o ai presenti, può fare altri commenti sulla parte. Dopo l’adunanza o in un altro momento si potranno dare in privato  ulteriori consigli costruttivi basati sull’opuscolo Lettura e insegnamento o sul libro Scuola di Ministero, sia sulla lezione assegnata oppure su un’altra. (Per ulteriori istruzioni sul ruolo del presidente dell’adunanza Vita e ministero e su quello del consigliere ausiliario, vedi i  paragrafi 17,  22 24.)

TEMPO

     17. Nessuna parte dovrà andare fuori tempo, neanche i commenti del presidente dell’adunanza Vita e ministero. Anche se nel tempo disponibile per ogni parte non viene indicato “o meno”, non sarà necessario prolungare una parte se le informazioni vengono adeguatamente trattate in minor tempo rispetto a quello che si ha a disposizione. Le parti riservate agli studenti dovranno essere interrotte con gentilezza quando il tempo è finito. Se altre parti dell’adunanza vanno fuori tempo, il consigliere ausiliario darà consigli in privato. (Vedi il  paragrafo 24.) Tutta l’adunanza, compresi cantici e preghiere, dovrà durare 1 ora e 45 minuti.

VISITA DEL SORVEGLIANTE DI CIRCOSCRIZIONE

 18. Quando la congregazione ha la visita del sorvegliante di circoscrizione, il programma dovrà procedere come indicato nella Guida per l’adunanza Vita e ministero con alcune eccezioni. Lo studio biblico di congregazione, nella sezione “Vita cristiana”, sarà sostituito da un discorso di servizio di 30 minuti pronunciato dal sorvegliante di circoscrizione. Prima del discorso di servizio, il presidente dell’adunanza Vita e ministero ripasserà il programma appena svolto, presenterà la panoramica del programma della settimana successiva, farà eventuali annunci necessari, leggerà eventuali lettere necessarie e poi introdurrà il sorvegliante di circoscrizione. Dopo il discorso di servizio il sorvegliante di circoscrizione concluderà l’adunanza con un cantico a sua scelta e potrà invitare un altro fratello a terminare con la preghiera. Durante la visita del sorvegliante di circoscrizione non si dovranno tenere parti riservate agli studenti nella lingua della congregazione nelle sale secondarie. Un gruppo potrà tenere le proprie adunanze anche se il sorvegliante di circoscrizione sta visitando la congregazione che ospita il gruppo. Comunque il gruppo dovrà raggiungere la congregazione che lo ospita per il discorso di servizio del sorvegliante di circoscrizione.

SETTIMANA DELL’ASSEMBLEA O DEL CONGRESSO

 19. Durante la settimana dell’assemblea o del congresso non ci saranno adunanze di congregazione. Il programma delle adunanze di quelle settimane sarà studiato a livello individuale o familiare.

SETTIMANA DELLA COMMEMORAZIONE

 20. Se la Commemorazione ricorre in un giorno infrasettimanale, non si terrà l’adunanza Vita e ministero. Ovviamente il giorno della Commemorazione si dovranno tenere le adunanze per il servizio di campo.

SORVEGLIANTE DELL’ADUNANZA VITA E MINISTERO

 21. Un anziano scelto dal corpo degli anziani sarà il sorvegliante dell’adunanza Vita e ministero. Ha la responsabilità di garantire che l’adunanza sia ben organizzata e che proceda secondo queste istruzioni. Dovrà mantenere un buon dialogo con il consigliere ausiliario. Non appena la Guida per l’adunanza Vita e ministero è disponibile, il sorvegliante dell’adunanza Vita e ministero assegnerà le parti riservate agli studenti per un periodo di due mesi. (Vedi i  paragrafi 5-11.) Almeno tre settimane prima della data in cui dovrà essere svolta, ciascuna parte riservata agli studenti dovrà essere comunicata per mezzo del modulo Parte per l’adunanza Vita cristiana e ministero (S-89).

PRESIDENTE DELL’ADUNANZA VITA E MINISTERO

  22. Ogni settimana un anziano farà da presidente per tutta l’adunanza Vita e ministero. (Nelle congregazioni in cui il numero degli anziani è ridotto, a seconda delle necessità si potrebbero utilizzare servitori di ministero idonei). Ha la responsabilità di preparare i commenti introduttivi e conclusivi, e di trattare i video delle conversazioni modello. Dovrà anche introdurre tutte le parti e, a seconda delle dimensioni del corpo degli anziani, potrebbe anche svolgere altre parti dell’adunanza, in particolare le parti che prevedono solo un video da vedere senza trattazione. I commenti tra una parte e l’altra  dovranno essere molto brevi. Il corpo degli anziani stabilirà quali anziani sono idonei per assolvere questo ruolo. Gli anziani idonei saranno incaricati di svolgere il ruolo di presidente periodicamente. In base alle circostanze locali il sorvegliante dell’adunanza Vita e ministero potrà essere usato come presidente più di frequente rispetto agli altri anziani idonei. Se un anziano è idoneo per condurre lo studio biblico di congregazione probabilmente lo sarà anche come presidente dell’adunanza. Tenete però conto del fatto che l’anziano che fa da presidente dovrà anche lodare e dare consigli amorevoli e costruttivi a coloro che svolgeranno le parti riservate agli studenti. Il presidente ha anche la responsabilità di assicurare che l’adunanza si concluda per tempo. (Vedi i  paragrafi 14 17.) Se il presidente lo desidera, e c’è abbastanza spazio, sul podio potrà essere sistemato un microfono con asta dal quale introdurrà ciascuna parte mentre il fratello a cui è assegnata la parte si posiziona al leggio. Analogamente il presidente potrebbe decidere di sedere a un tavolino posizionato sul podio durante la lettura biblica e la sezione “Efficaci nel ministero”. Questo potrebbe permettere di risparmiare del tempo.

COORDINATORE DEL CORPO DEGLI ANZIANI

 23. Il coordinatore del corpo degli anziani o un anziano che lo assiste assegna tutte le parti dell’adunanza, a eccezione di quelle riservate agli studenti. Questo include la scelta di un presidente dell’adunanza per ciascuna settimana tra coloro che sono approvati dal corpo degli anziani. Collaborando con il sorvegliante dell’adunanza Vita e ministero, il coordinatore del corpo degli anziani dovrà accertarsi che una copia del programma di tutte le parti dell’adunanza sia affissa alla tabella delle informazioni.

CONSIGLIERE AUSILIARIO

   24. Laddove è possibile, per assolvere questo ruolo è meglio utilizzare un anziano che sia un oratore esperto. Il consigliere ausiliario ha la responsabilità di dare consigli in privato, se necessario, ad anziani e servitori di ministero in merito a qualunque parte svolgano, incluse le parti dell’adunanza Vita e ministero, i discorsi pubblici, la conduzione dello studio Torre di Guardia o dello studio biblico di congregazione, o la relativa lettura. (Vedi il  paragrafo 17.) Se nella congregazione ci sono diversi anziani che sono oratori e insegnanti capaci, ogni anno un anziano idoneo diverso potrà ricoprire il ruolo di consigliere ausiliario. Non è necessario che il consigliere ausiliario dia consigli dopo ogni parte.

SALE SECONDARIE

 25. A seconda del numero degli studenti della congregazione, le parti a loro riservate si potrebbero tenere in sale secondarie. In ogni sala secondaria ci sarà un consigliere idoneo, preferibilmente un anziano. Laddove fosse necessario, si potrà incaricare un servitore di ministero particolarmente qualificato. Il corpo degli anziani dovrà decidere chi assolverà questo ruolo e se l’incarico dovrà essere ricoperto a rotazione o meno. Il consigliere seguirà la procedura descritta al  paragrafo 16. Se le parti riservate agli studenti verranno svolte anche nella sala secondaria, agli studenti verrà chiesto di recarsi nella sala secondaria dopo la parte “Gemme spirituali” della sezione “Tesori della Parola di Dio”. Gli studenti si ricongiungeranno al resto della congregazione dopo la sezione “Efficaci nel ministero”. Quando viene commentato un video, quelli che si trovano nella sala secondaria dovranno vedere o ascoltare da lì i commenti, se è possibile. Altrimenti il consigliere dovrà mostrare il video utilizzando un dispositivo mobile e poi trattarlo.

VIDEO

 26. Nel corso dell’adunanza verranno usati alcuni video. I video per l’adunanza infrasettimanale saranno disponibili tramite l’app JW Library® e vi si potrà accedere utilizzando vari dispositivi. Di tanto in tanto i video delle conversazioni modello potranno essere mostrati anche alle adunanze per il servizio di campo.