Giobbe 27:1-23

27  Giobbe continuò il suo discorso:*   “Com’è vero che vive Dio, che mi ha negato giustizia,+com’è vero che vive l’Onnipotente, che mi ha amareggiato,*+   finché avrò fiatoe lo spirito che viene da Dio sarà nelle mie narici,+   le mie labbra non proferiranno ingiustiziae la mia lingua non sussurrerà falsità!   È inconcepibile che io vi dichiari giusti! Fino all’ultimo respiro, non rinuncerò* alla mia integrità!+   Manterrò la mia giustizia e non la abbandonerò mai;+finché vivrò,* il mio cuore non mi condannerà.*   Il mio nemico faccia la fine dei malvagi,e chi mi attacca quella degli ingiusti.   Quale speranza rimane all’empio* quando viene distrutto,+quando Dio gli toglie la vita?*   Dio ascolterà forse il suo grido,quando l’afflizione gli si abbatterà contro?+ 10  Proverà forse diletto nell’Onnipotente? Invocherà sempre Dio? 11  Vi istruirò riguardo al potere* di Dio;non nasconderò nulla riguardo all’Onnipotente. 12  Se tutti voi avete avuto visioni,perché i vostri discorsi sono così vuoti? 13  Questa è la sorte riservata da Dio al malvagio,+l’eredità che il tiranno riceve dall’Onnipotente. 14  Anche se molti, i suoi figli cadranno di spada+e i suoi discendenti non avranno cibo a sufficienza. 15  Quelli che resteranno dopo di lui moriranno di malattia,e le loro vedove non faranno cordoglio. 16  Se ammassasse argento come fosse polveree se accumulasse abiti pregiati come fossero argilla, 17  anche se dovesse mettere insieme tutto quanto,sarebbe il giusto a indossare gli abiti+e sarebbe l’innocente a ripartire l’argento. 18  La casa che costruirà sarà fragile come il bozzolo di una tarma,come un capanno+ fatto da un guardiano. 19  Andrà a letto ricco, ma non raccoglierà nulla;quando aprirà gli occhi, non ci sarà niente. 20  Il terrore lo assalirà come un’inondazione;di notte una tempesta lo porterà via.+ 21  Un vento orientale lo trascinerà lontano, e lui non ci sarà più;lo spazzerà via dalla sua dimora.+ 22  Gli si scaglierà contro senza pietà+mentre lui cercherà disperatamente di fuggire dal suo impeto.+ 23  Con disprezzo gli batterà le manie gli fischierà*+ dalla propria dimora.

Note in calce

Lett. “proverbio”.
O “ha amareggiato la mia anima”.
O “non rimuoverò da me”, “manterrò”.
O “per tutti i miei giorni”.
O “biasimerà”.
O “apostata”.
O “anima”.
O forse “mediante la mano”.
O forse “gli batteranno le mani e gli fischieranno”.

Approfondimenti

Galleria multimediale