Amos 5:1-27

5  “Udite ciò che io pronuncio contro di voi come canto funebre, o casa d’Israele:   ‘La vergine, Israele, è caduta;non si può rialzare. Giace abbandonata nella sua terra;non c’è nessuno che l’aiuti ad alzarsi’.  “Questo è ciò che il Sovrano Signore Geova dice: ‘Alla città che esce marciando con mille ne resteranno cento,e a quella che esce con cento ne resteranno dieci: così accadrà alla casa d’Israele’.+  “Questo è ciò che Geova dice alla casa d’Israele: ‘Ricercatemi e continuate a vivere.+   Non ricercate Bètel,+non andate a Ghìlgal+ e non recatevi a Beèr-Seba,*+perché Ghìlgal sicuramente finirà in esilio+e Bètel sarà ridotta a nulla.*   Ricercate Geova e continuate a vivere,+affinché egli non divampi come un fuoco sulla casa di Giuseppee divori Bètel, senza nessuno che lo spenga.   Voi mutate il diritto in assenzio*e gettate a terra la giustizia.+   Colui che ha fatto la costellazione di Chima* e la costellazione di Chèsil,*+che trasforma la profonda ombra nel chiarore mattutino,che rende il giorno buio come la notte,+che chiama a raccolta le acque del mareper versarle sulla superficie della terra+è Geova: questo è il suo nome.   Farà abbattere improvvisa la distruzione sugli uomini potenti,recando la devastazione sulle fortezze. 10  Questa gente odia chi corregge i torti presso la porta della cittàe detesta chi dice il vero.+ 11  Dato che esigete dal povero l’affitto del campo*e prendete il suo grano come tributo,+non continuerete a dimorare nelle case di pietre squadrate che vi siete costruiti+né berrete il vino delle vigne scelte che vi siete piantati.+ 12  So quante sono le vostre rivolte*e quanto sono grandi i vostri peccati:maltrattate i giusti,vi lasciate corrompere*e presso la porta della città negate ai poveri i loro diritti.+ 13  Perciò chi è saggio rimarrà in silenzio in quel tempo,perché sarà un tempo di calamità.+ 14  Ricercate ciò che è bene, e non ciò che è male,+perché possiate continuare a vivere.+ Allora Geova, l’Iddio degli eserciti, sarà con voi,proprio come dite che lo è ora.+ 15  Odiate ciò che è male e amate ciò che è bene;+fate trionfare la giustizia presso la porta della città.+ Forse allora Geova, l’Iddio degli eserciti,mostrerà favore ai rimanenti di Giuseppe’.+ 16  “Pertanto questo è ciò che dice Geova, Geova l’Iddio degli eserciti: ‘In tutte le piazze risuonerà il piantoe in tutte le strade diranno: “Ohimè! Ohimè!” Chiederanno agli agricoltori di fare cordoglioe a chi piange per mestiere di fare lamento’. 17  ‘In tutte le vigne ci sarà lamento,+perché passerò in mezzo a te’, dice Geova. 18  ‘Guai a quelli che desiderano ardentemente il giorno di Geova!+ Che significherà quindi per voi il giorno di Geova?+ Sarà tenebre, e non luce.+ 19  Sarà come un uomo che fugge da un leone e si ritrova di fronte a un orso,e quando entra in casa e appoggia la mano al muro viene morso da un serpente. 20  Il giorno di Geova non sarà forse tenebre anziché luce? Non sarà forse oscuro anziché luminoso? 21  Io odio le vostre feste, le disprezzo,+e non provo piacere nei profumi delle vostre assemblee solenni. 22  Anche se mi offrite olocausti* e offerte,non me ne compiacerò;+e non guarderò con approvazione gli animali ingrassati che offrite come sacrifici di comunione.+ 23  Risparmiatemi il baccano dei vostri canti,e non fatemi sentire il suono dei vostri strumenti a corda.+ 24  Il diritto scorra proprio come acque,+e la giustizia come un torrente perenne. 25  Mi portaste forse sacrifici e offertedurante i quarant’anni nel deserto, o casa d’Israele?+ 26  Ora dovrete portar via Saccùt* vostro re e Càivan,*le immagini che vi siete fatti della stella del vostro dio, 27  e vi manderò in esilio oltre Damasco’,+ dice colui il cui nome è Geova l’Iddio degli eserciti”.+

Note in calce

O “Bersabèa”.
O forse “diverrà qualcosa di sinistro”.
O “amarezza”.
Forse le Plèiadi, nella costellazione del Toro.
Forse Orione.
O “l’imposta sui terreni”.
O “crimini”.
O “accettate il prezzo del silenzio”.
O “Siccùt”. Divinità in cui è possibile identificare il pianeta Saturno, che veniva adorato come un dio.
O “Chiiòn”. Divinità in cui è possibile identificare il pianeta Saturno, che veniva adorato come un dio.

Approfondimenti

Galleria multimediale