Aggeo 2:1-23

2  Nel 7o mese, il 21o giorno del mese, per mezzo del profeta Aggèo+ fu trasmesso un messaggio* di Geova:  “Per favore, chiedi a Zorobabèle,+ figlio di Sealtièl, governatore di Giuda,+ e al sommo sacerdote Giosuè,+ figlio di Iozadàc,+ e al resto del popolo:  ‘Chi è rimasto fra voi che abbia visto questa casa* nel suo precedente splendore?+ Come vi sembra ora? Non pensate che questa in confronto sia insignificante?’+  “‘Ma ora sii coraggioso, Zorobabèle’, dichiara Geova, ‘e sii coraggioso anche tu, sommo sacerdote Giosuè, figlio di Iozadàc’. “‘E siate coraggiosi voi tutti, popolo del paese’,+ dichiara Geova, ‘e lavorate’. “‘Perché io sono con voi’,+ dichiara Geova degli eserciti.  ‘Ricordate ciò che vi promisi quando usciste dall’Egitto;+ il mio spirito rimane fra voi.*+ Non abbiate paura’”.+  “Questo è infatti ciò che Geova degli eserciti dice: ‘Ancora una volta — fra poco — scuoterò i cieli e la terra, il mare e la terraferma’.+  “‘Scuoterò tutte le nazioni, e affluiranno le cose preziose* di tutte le nazioni,+ e riempirò questa casa di gloria’,+ dice Geova degli eserciti.  “‘L’argento è mio, mio è l’oro’, dichiara Geova degli eserciti.  “‘La futura gloria di questa casa sarà maggiore della precedente’,+ dice Geova degli eserciti. “‘E in questo luogo concederò la pace’,+ dichiara Geova degli eserciti”. 10  Nel 24o giorno del 9o mese, nel 2o anno di Dario, il profeta Aggèo+ ricevette questo messaggio di Geova: 11  “Ecco cosa dice Geova degli eserciti: ‘Per favore, fa’ ai sacerdoti questa domanda sulla legge:+ 12  “Se un uomo porta carne santa nella piega della sua veste, e la sua veste tocca il pane, la minestra, il vino, l’olio o qualunque altro cibo, queste cose diventano sante?”’” I sacerdoti risposero: “No!” 13  Aggèo poi chiese: “Se qualcuno impuro a causa del contatto con un cadavere* tocca una qualsiasi di queste cose, questa diventerà impura?”+ I sacerdoti risposero: “Sì, diventerà impura”. 14  Quindi Aggèo disse: “‘Così è questo popolo, e così è questa nazione davanti a me’, dichiara Geova, ‘e così è tutto ciò che le loro mani fanno; qualunque cosa presentino là è impura’. 15  “‘Ma da oggi in poi, per favore, riflettete bene su cosa succedeva prima che si mettesse pietra sopra pietra nel tempio di Geova.+ 16  A quel tempo, se uno andava a un mucchio di grano aspettandosi 20 misure, ne trovava solo 10; e se uno andava al tino per attingere 50 misure, ne trovava solo 20;+ 17  colpii voi, tutto ciò che le vostre mani facevano, con il vento torrido, la ruggine*+ e la grandine, ma nemmeno uno di voi tornò da me’, dichiara Geova. 18  “‘Per favore, riflettete bene su questo da oggi in poi, dal 24o giorno del 9o mese, giorno in cui sono state gettate le fondamenta del tempio di Geova;+ riflettete bene su questo: 19  c’è ancora grano nel granaio?*+ la vite, il fico, il melograno e l’olivo non hanno ancora dato frutto, vero? Da oggi in poi vi benedirò’”.+ 20  Nel 24o giorno del mese, Aggèo ricevette quest’altro messaggio di Geova:+ 21  “Di’ a Zorobabèle, governatore di Giuda: ‘Scuoterò i cieli e la terra.+ 22  Rovescerò il trono dei regni e annullerò la forza dei regni delle nazioni;+ rovescerò il carro e quelli che vi montano, e i cavalli e i loro cavalieri moriranno, trafitti ciascuno dalla spada del suo fratello’”.+ 23  “‘In quel giorno’, dichiara Geova degli eserciti, ‘ti prenderò, o mio servitore Zorobabèle,+ figlio di Sealtièl’,+ dichiara Geova, ‘e farò di te un anello con sigillo, perché tu sei colui che ho scelto’, dichiara Geova degli eserciti”.

Note in calce

Lett. “parola”.
O “tempio”.
O forse “e quando il mio spirito stava fra voi”.
O “desiderabili”.
O “a causa di un’anima”. Vedi Glossario, “anima”.
Malattia delle piante.
O “fossa del grano”.

Approfondimenti

Galleria multimediale