Primo libro di Samuele 12:1-25

12  Infine Samuele disse a tutto Israele: “Ebbene, ho fatto* tutto quello che mi avete chiesto e ho costituito un re che regni su di voi.+  E ora ecco il re che vi guiderà!*+ Quanto a me, sono diventato vecchio e ho i capelli bianchi, e i miei figli sono lì tra voi.+ Vi ho guidato da quando ero giovane fino a oggi.+  Eccomi qui, testimoniate contro di me davanti a Geova e davanti al suo unto:+ a chi ho sottratto il toro o l’asino?+ chi ho frodato o trattato con prepotenza? o dalla mano di chi ho accettato regali* per fingere di non aver visto?+ Se è accaduto, vi restituirò tutto”.+  Ma loro risposero: “Non ci hai frodato, non ci hai trattato con prepotenza e non hai accettato nulla da nessuno”.  Samuele dunque affermò: “Geova è testimone contro di voi, e oggi anche il suo unto è testimone che non avete trovato proprio nulla di cui accusarmi”.* E loro dissero: “È testimone”.  Allora Samuele disse al popolo: “Geova, il quale impiegò Mosè e Aronne, e fece uscire i vostri antenati dal paese d’Egitto,+ è testimone!  Ora venite, e io vi giudicherò davanti a Geova alla luce di tutti gli atti giusti che Geova ha compiuto per voi e per i vostri antenati.  “Dopo che Giacobbe entrò in Egitto,+ e dopo che i vostri antenati cominciarono a invocare l’aiuto di Geova,+ Geova mandò Mosè+ e Aronne perché guidassero i vostri antenati fuori dall’Egitto e li facessero risiedere in questo luogo.+  Ma essi si dimenticarono di Geova loro Dio, e lui li diede in mano+ a Sìsera,+ capo dell’esercito di Hàzor, in mano ai filistei+ e in mano al re di Mòab,+ i quali combatterono contro di loro. 10  Allora invocarono l’aiuto di Geova+ dicendo: ‘Abbiamo peccato,+ perché abbiamo abbandonato Geova per servire i Bàal+ e le immagini di Àstoret!+ Ora liberaci dai nostri nemici, e noi ti serviremo’. 11  Geova mandò quindi Ierubbàal,+ Bedàn, Iefte+ e Samuele,+ e vi liberò dalla mano dei nemici tutt’intorno a voi, affinché poteste dimorare al sicuro.+ 12  Quando avete visto che Naàs,+ re degli ammoniti, veniva contro di voi, mi avete detto: ‘No, vogliamo un re che ci governi!’+ Eppure, Geova vostro Dio è il vostro Re.+ 13  Eccovi ora il re che avete scelto, quello che avete chiesto. Geova ha costituito un re su di voi.+ 14  Se temerete Geova,+ se lo servirete+ e ubbidirete alla sua voce,+ se non vi ribellerete contro l’ordine di Geova, e se voi e il re che vi governa seguirete Geova vostro Dio, allora vi andrà bene. 15  Ma se non ubbidirete alla voce di Geova e vi ribellerete all’ordine di Geova, la mano di Geova si alzerà contro di voi e i vostri padri.+ 16  Ora state a guardare questa grande cosa che Geova farà davanti ai vostri occhi. 17  Non siamo nella stagione della mietitura del grano? Io invocherò Geova perché mandi tuoni e pioggia, e voi saprete e capirete che grosso errore avete fatto agli occhi di Geova chiedendo un re”.+ 18  Dopodiché Samuele invocò Geova, e quel giorno Geova mandò tuoni e pioggia, tanto che tutto il popolo ebbe grande timore di Geova e di Samuele. 19  Allora tutto il popolo disse a Samuele: “Prega Geova tuo Dio in favore dei tuoi servitori,+ perché non vogliamo morire! E chiedendo un re abbiamo aggiunto a tutti i nostri peccati un altro male”. 20  Samuele disse dunque al popolo: “Non abbiate paura. È vero, avete fatto una cosa molto grave. Ora però non smettete di seguire Geova,+ e servite Geova con tutto il cuore.+ 21  Non allontanatevi da lui per seguire cose vane,*+ che non sono di nessun beneficio+ e non possono liberare proprio perché vane. 22  Geova, per amore del suo grande nome,+ non abbandonerà il suo popolo,+ perché Geova si è assunto l’impegno di fare di voi il suo popolo.+ 23  Per quel che mi riguarda, è inconcepibile che io pecchi contro Geova smettendo di pregare in vostro favore, e continuerò a indicarvi la buona e retta via. 24  Solo temete Geova+ e servitelo fedelmente* con tutto il cuore; vedete infatti le grandi cose che ha fatto per voi.+ 25  Ma se vi ostinate a fare il male, sarete spazzati via,+ voi e il vostro re”.+

Note in calce

Lett. “ho ascoltato la vostra voce riguardo a”.
Lett. “cammina davanti a voi”.
Cioè regali fatti allo scopo di corrompere.
Lett. “nulla nella mia mano”.
O “non reali”.
O “in verità”.

Approfondimenti

Galleria multimediale