Primo libro dei Re 7:1-51

7  Per costruire la propria casa* Salomone impiegò 13 anni,+ finché l’intera casa non fu completata.+  E costruì la Casa della Foresta del Libano.+ Era lunga 100 cubiti,* larga 50 cubiti e alta 30 cubiti; poggiava su 4 file di colonne di legno di cedro, sulle quali c’erano travi di legno di cedro.+  In alto era rivestita di pannelli di cedro, sopra le travi maestre che erano sulle colonne. Ce n’erano 45, 15 per fila.  C’erano 3 file di finestre con intelaiatura, e ogni finestra era di fronte a un’altra finestra in 3 ordini sovrapposti.  Tutti gli ingressi e gli stipiti avevano un telaio quadrangolare,* così come le finestre che erano una di fronte all’altra in 3 ordini sovrapposti.  E costruì la Sala* delle Colonne. Era lunga 50 cubiti e larga 30; davanti aveva un portico con colonne e una tettoia.  Costruì anche la Sala* del Trono+ dove avrebbe giudicato, chiamata Sala del Giudizio;+ la rivestirono di pannelli di cedro dal pavimento alle travi.  La casa* dove doveva abitare, nell’altro cortile,+ era più in là rispetto alla Sala,* ed era fatta in modo simile. Salomone costruì una casa simile a questa Sala anche per la figlia del faraone che aveva preso in moglie.+  Dalle fondamenta fino ai cornicioni, tutti questi edifici, come pure l’esterno fino al grande cortile,+ erano fatti di pietre di valore,+ squadrate a misura, tagliate con seghe sia sul lato interno che sul lato esterno. 10  Le fondamenta erano state poste con pietre di valore molto grandi; alcune misuravano 10 cubiti, altre 8 cubiti. 11  E al di sopra c’erano pietre di valore, squadrate a misura, e legno di cedro. 12  Intorno al grande cortile c’erano 3 file di pietre squadrate e una fila di travi di cedro, come per il cortile interno+ della casa di Geova e per l’atrio* della casa.+ 13  Il re Salomone mandò a prendere da Tiro Hìram,+ 14  figlio di una vedova della tribù di Nèftali. Suo padre era un uomo di Tiro che lavorava il rame.*+ Hìram era molto capace, intelligente+ ed esperto in ogni tipo di lavoro in rame. Venne pertanto dal re Salomone ed eseguì tutto il suo lavoro. 15  Fuse le 2 colonne di rame.+ Entrambe erano alte 18 cubiti, e per circondare ognuna delle 2 colonne ci voleva una corda per misurare di 12 cubiti.*+ 16  E fece 2 capitelli di rame fuso da mettere in cima alle colonne. Un capitello era alto 5 cubiti e l’altro capitello 5 cubiti. 17  Il capitello in cima a ogni colonna aveva un reticolo con catene intrecciate,+ 7 per un capitello e 7 per l’altro capitello. 18  Poi fece melagrane che dispose su 2 file intorno a ogni reticolo per coprire i capitelli che erano in cima alle colonne; fece la stessa cosa per entrambi i capitelli. 19  I capitelli in cima alle colonne davanti all’atrio erano a forma di giglio per un’altezza di 4 cubiti. 20  I capitelli erano sulle 2 colonne, proprio sopra la parte tondeggiante avvolta dal reticolo; e tutt’intorno a ogni capitello c’erano 200 melagrane in file.+ 21  Eresse le colonne davanti all’atrio del tempio.*+ Eresse la colonna di destra* e la chiamò Iàchin,* e poi la colonna di sinistra* e la chiamò Bòaz.*+ 22  La cima delle colonne era a forma di giglio. E così fu completato il lavoro delle colonne. 23  Poi fece il Mare* di metallo fuso.+ Era di forma circolare e da un orlo all’altro misurava 10 cubiti; era alto 5 cubiti e per circondarlo ci voleva una corda per misurare di 30 cubiti.*+ 24  Sotto l’orlo, tutt’intorno, c’erano ornamenti a forma di zucca,+ 10 per ogni cubito, che circondavano il Mare. Erano 2 file di zucche, realizzate in un’unica fusione con il Mare. 25  Questo poggiava su 12 tori,+ 3 rivolti a nord, 3 rivolti a ovest, 3 rivolti a sud e 3 rivolti a est; il Mare era su di loro, e le loro parti posteriori erano rivolte verso il centro. 26  Il suo spessore era di un palmo.* Il suo orlo era fatto come l’orlo di un calice, a forma di giglio. Il Mare conteneva 2.000 bat.* 27  Fece poi i 10 carrelli+ di rame. Ogni carrello era lungo 4 cubiti, largo 4 cubiti e alto 3 cubiti. 28  I carrelli erano fatti nel seguente modo. Avevano pannelli laterali montati su un’intelaiatura. 29  Sui pannelli laterali montati sull’intelaiatura c’erano leoni,+ tori e cherubini,+ e lo stesso disegno era sull’intelaiatura. Sopra e sotto i leoni e i tori c’erano ghirlande in rilievo. 30  Ogni carrello aveva 4 ruote di rame con assi di rame, e i suoi 4 angoli fungevano loro da sostegni. Sotto il bacino c’erano i sostegni, fusi con ghirlande al lato di ognuno. 31  La sua apertura era all’interno della corona, per un’altezza di un cubito; l’apertura era rotonda e insieme ai sostegni formava una struttura alta un cubito e mezzo. Sulla corona c’erano incisioni, e i suoi pannelli laterali erano quadrati, non rotondi. 32  Le 4 ruote erano sotto i pannelli laterali, e i sostegni delle ruote erano attaccati al carrello; ogni ruota era alta un cubito e mezzo. 33  Le ruote erano come quelle di un carro. I sostegni, i cerchi, i raggi e i mozzi erano tutti di metallo fuso. 34  C’erano 4 sostegni ai 4 angoli di ogni carrello; i sostegni erano un tutt’uno* con il carrello. 35  In cima al carrello c’era una fascia circolare alta mezzo cubito; le cornici e i pannelli laterali in cima al carrello erano un tutt’uno* con esso. 36  Sulla superficie delle cornici e sui pannelli laterali lui incise cherubini, leoni e palme in base allo spazio disponibile, con ghirlande tutt’intorno.+ 37  Questo fu il modo in cui realizzò i 10 carrelli;+ erano tutti fusi alla stessa maniera,+ con le stesse misure e la stessa forma. 38  Fece 10 bacini di rame,+ ognuno dei quali poteva contenere 40 bat. Ogni bacino era di 4 cubiti.* C’era un bacino per ognuno dei 10 carrelli. 39  Poi mise 5 carrelli al lato destro della casa e 5 al lato sinistro, e collocò il Mare al lato destro della casa, verso sud-est.+ 40  Hìram+ fece anche altri bacini, le pale+ e le scodelle.+ E così terminò tutto il lavoro che doveva fare per il re Salomone nella casa di Geova:+ 41  le 2 colonne+ e i capitelli a forma di coppa in cima alle 2 colonne; i 2 reticoli+ per coprire i 2 capitelli a forma di coppa che erano in cima alle colonne; 42  le 400 melagrane+ per i 2 reticoli, 2 file di melagrane per ogni reticolo, per coprire i 2 capitelli a forma di coppa che erano in cima alle 2 colonne; 43  i 10 carrelli+ e i 10 bacini+ sui carrelli; 44  il Mare+ e i 12 tori sotto il Mare; 45  i recipienti per le ceneri, le pale, le scodelle e tutti gli utensili che Hìram fece di rame lucente per il re Salomone per la casa di Geova. 46  Il re li fuse in forme d’argilla nella pianura* del Giordano, fra Succòt e Zaretàn. 47  Salomone non pesò tutti gli utensili a causa della loro grandissima quantità. Il peso del rame non fu accertato.+ 48  Salomone fece tutti gli utensili per la casa di Geova: l’altare+ d’oro; la tavola+ d’oro su cui mettere il pane di presentazione; 49  i candelabri+ d’oro puro, 5 a destra e 5 a sinistra davanti alla stanza più interna; le corolle,+ le lampade e gli spegnitoi,* d’oro;+ 50  i bacini, gli smoccolatoi,+ le scodelle, le coppe+ e i bracieri,*+ d’oro puro; e i cardini dei battenti della casa interna,+ cioè il Santissimo, e dei battenti della casa del tempio,+ d’oro. 51  Il re Salomone completò quindi tutto il lavoro che doveva fare per la casa di Geova. Dopodiché portò dentro le cose che suo padre Davide aveva consacrato,+ e mise l’argento, l’oro e gli utensili nei tesori della casa di Geova.+

Note in calce

O “palazzo”.
Un cubito corrispondeva a 44,5 cm. Vedi App. B14.
O “quadrato”, “rettangolare”.
O “Portico”.
O “Portico”.
O “palazzo”.
Lett. “casa della Sala”.
O “portico”.
O “bronzo”, qui e nelle successive occorrenze in questo capitolo.
O “ognuna delle 2 colonne aveva una circonferenza di 12 cubiti”.
Qui in riferimento al Santo.
O “meridionale”.
Significa “[Geova] stabilisca saldamente”.
O “settentrionale”.
Forse significa “in forza”.
O “vasca”.
O “e aveva una circonferenza di 30 cubiti”.
Circa 7,4 cm. Vedi App. B14.
Un bat corrispondeva a 22 l. Vedi App. B14.
O “realizzati in un’unica fusione”.
O “realizzati in un’unica fusione”.
O “aveva un diametro di 4 cubiti”.
O “distretto”.
O “pinze”, “molle”.
O “portafuoco”.

Approfondimenti

Galleria multimediale