Primo libro dei Re 5:1-18

5  Quando Hìram, re di Tiro,+ seppe che Salomone era stato unto re al posto di suo padre, mandò da lui i suoi servitori; Hìram infatti era sempre stato amico di Davide.*+  A sua volta Salomone mandò a dire a Hìram:+  “Tu sai bene che mio padre Davide non poté costruire una casa per il nome di Geova suo Dio a causa delle guerre mosse contro di lui da ogni lato, finché Geova non mise i suoi nemici sotto la pianta dei suoi piedi.+  Ma ora Geova mio Dio mi ha dato pace lungo tutti i confini.+ Non c’è nessuno che si opponga a me, e non succede nulla di male.+  Perciò intendo costruire una casa per il nome di Geova mio Dio, proprio come Geova promise a mio padre Davide quando gli disse: ‘Sarà tuo figlio, che metterò sul tuo trono al tuo posto, a costruire la casa per il mio nome’.+  Ora comanda che vengano tagliati per me cedri del Libano.+ I miei servitori lavoreranno insieme ai tuoi, e io darò ai tuoi servitori il salario che tu stabilirai. Sai bene, infatti, che nessuno di noi sa tagliare gli alberi come i sidoni”.+  Sentite le parole di Salomone, Hìram si rallegrò moltissimo e disse: “Sia oggi lodato Geova, perché ha dato a Davide un figlio saggio su questo grande* popolo!”+  Hìram mandò quindi a dire a Salomone: “Ho ricevuto il tuo messaggio. Farò tutto ciò che desideri: ti provvederò il legname di cedro e di ginepro.+  I miei servitori lo porteranno giù dal Libano al mare e io ne farò zattere per trasportarlo via mare fino al luogo che mi indicherai. Là le farò slegare così che potrai portare via il legname. Tu in cambio provvederai i viveri che richiederò per la mia casa”.+ 10  Hìram provvide pertanto tutto il legname di cedro e di ginepro che Salomone desiderava. 11  Salomone, dal canto suo, diede a Hìram 20.000 cor* di frumento come provviste per la sua casa e 20 cor di eccellente olio d’oliva.* Questo è ciò che Salomone diede a Hìram anno dopo anno.+ 12  E Geova diede a Salomone sapienza, proprio come gli aveva promesso.+ E ci fu pace fra Hìram e Salomone, e i due conclusero un accordo.* 13  Il re Salomone reclutò da tutto Israele uomini per i lavori obbligatori:+ 30.000 in tutto. 14  Li mandava nel Libano a turni di 10.000 al mese: stavano un mese nel Libano e due mesi a casa. A capo di quelli reclutati per i lavori obbligatori c’era Adoniràm.+ 15  Salomone aveva 70.000 manovali* e 80.000 tagliapietre+ sui monti,+ 16  oltre ai suoi 3.300 delegati principeschi+ che erano preposti alla sorveglianza dei lavoratori. 17  Su ordine del re estrassero grandi pietre, pietre di valore,+ per porre le fondamenta+ della casa con pietre squadrate.+ 18  Così i lavoratori di Salomone, i lavoratori di Hìram e i ghebaliti+ tagliarono le pietre, e prepararono il legname e le pietre per la costruzione della casa.

Note in calce

O “aveva sempre amato Davide”.
O “numeroso”.
Un cor corrispondeva a 220 l. Vedi App. B14.
O “di olio di olive schiacciate”.
O “patto”.
O “portatori di pesi”.

Approfondimenti

Galleria multimediale