Primo libro delle Cronache 23:1-32

23  Davide, ormai vecchio e alla fine dei suoi giorni,* fece re su Israele suo figlio Salomone.+  Radunò poi tutti i principi d’Israele, i sacerdoti+ e i leviti.+  I leviti dai 30 anni in su furono censiti,+ contati uno per uno: il loro numero fu di 38.000.  Di questi, 24.000 soprintendevano ai lavori della casa di Geova, 6.000 erano funzionari e giudici,+  4.000 erano portinai+ e 4.000 rendevano lode+ a Geova con gli strumenti dei quali Davide disse: “Li ho fatti per rendere lode”.  Quindi Davide li organizzò in divisioni+ secondo i figli di Levi: Ghèrson, Chèat e Meràri.+  Dei ghersoniti ci furono Ladàn e Simèi.  I figli di Ladàn furono Iehièl il capo, Zetàm e Gioele,+ tre.  I figli di Simèi furono Selomòt, Hazièl e Hàran, tre. Questi furono i capi delle case paterne per Ladàn. 10  E i figli di Simèi furono Iàat, Zina, Ieùs e Berìa. Questi quattro furono i figli di Simèi. 11  Iàat fu il capo e Ziza il secondo. Siccome Ieùs e Berìa non ebbero molti figli, furono contati come un’unica casa paterna che assolveva la stessa responsabilità. 12  I figli di Chèat furono Amràm, Izàr,+ Èbron e Uzzièl,+ quattro. 13  I figli di Amràm furono Aronne+ e Mosè.+ Aronne e i suoi figli, comunque, furono separati+ in modo permanente per santificare il Santissimo, offrire sacrifici davanti a Geova, servirlo e pronunciare benedizioni nel suo nome per sempre.+ 14  Quanto a Mosè, l’uomo del vero Dio, i suoi figli furono contati insieme alla tribù dei leviti. 15  I figli di Mosè furono Ghèrsom+ ed Elièzer.+ 16  Dei figli di Ghèrsom, Sebuèl+ fu il capo. 17  Dei discendenti* di Elièzer, Reabìa+ fu il capo; Elièzer non ebbe altri figli, ma i figli di Reabìa furono moltissimi. 18  Dei figli di Izàr,+ Selomìt+ fu il capo. 19  I figli di Èbron furono Ierìa il capo, Amarìa il secondo, Iahazièl il terzo e Iecameàm+ il quarto. 20  I figli di Uzzièl+ furono Mica il capo e Issìa il secondo. 21  I figli di Meràri furono Mahli e Musi.+ I figli di Mahli furono Eleàzaro e Chis. 22  Eleàzaro morì senza figli maschi; ebbe solo figlie. Quindi i figli di Chis, loro parenti,* le presero in moglie. 23  I figli di Musi furono Mahli, Èder e Ieremòt, tre. 24  Questi furono i figli di Levi secondo le loro case paterne, secondo i capi delle case paterne, coloro che furono registrati, contati ed elencati per nome, che svolgevano il servizio della casa di Geova dai 20 anni in su. 25  Davide infatti aveva detto: “Geova, l’Iddio d’Israele, ha dato pace al suo popolo+ e risiederà a Gerusalemme per sempre.+ 26  Perciò i leviti non dovranno più trasportare il tabernacolo né alcuno degli utensili per il suo servizio”.+ 27  Secondo le ultime istruzioni di Davide, infatti, furono contati i leviti dai 20 anni in su. 28  Il loro compito era assistere i figli di Aronne+ nel servizio della casa di Geova, occuparsi dei cortili,+ delle sale da pranzo e della purificazione di ogni cosa santa, e compiere qualunque lavoro necessario per il servizio della casa del vero Dio. 29  Li assistevano anche in relazione al pane in pile,*+ al fior di farina per l’offerta di cereali, alle schiacciate di pane senza lievito,+ alle focacce cotte sulla piastra, all’impasto con olio+ e a tutte le misurazioni di capacità e di lunghezza. 30  Dovevano presentarsi ogni mattina+ per ringraziare e lodare Geova, e fare lo stesso la sera.+ 31  Prestavano il loro aiuto ogni volta che nei Sabati,+ nelle lune nuove+ e nei periodi festivi+ venivano offerti olocausti a Geova, secondo il numero prescritto dalle relative regole; facevano questo di continuo davanti a Geova. 32  Inoltre assolvevano le loro responsabilità in relazione alla tenda dell’incontro, al luogo santo e ai figli di Aronne loro fratelli per il servizio della casa di Geova.

Note in calce

Lett. “e sazio di giorni”.
Lett. “figli”.
Lett. “fratelli”.
Cioè il pane di presentazione.

Approfondimenti

Galleria multimediale