Salmo 94:1-23

94 * O Dio* di atti di vendetta, Geova,+O Dio di atti di vendetta, brilla!+   Innalzati, o Giudice della terra.+Rendi la retribuzione ai superbi.+   Fino a quando i malvagi, o Geova,+Fino a quando i malvagi stessi esulteranno?+   Essi continuano a gorgogliare, continuano a parlare senza freno;+Tutti quelli che praticano ciò che è nocivo continuano a vantarsi.+   Il tuo popolo, o Geova, essi continuano a schiacciare,+E la tua eredità continuano ad affliggere.+   Uccidono la vedova e il residente forestiero,+E assassinano gli orfani di padre.+   E continuano a dire: “Iah* non vede;+E l’Iddio* di Giacobbe non [lo] comprende”.+   Comprendete, voi che siete irragionevoli fra il popolo;+E in quanto a voi stupidi, quando avrete alcuna perspicacia?+   Colui che pianta l’orecchio, non può egli udire?+O Colui che forma l’occhio, non può egli guardare?+ 10  Colui che corregge le nazioni, non può egli riprendere,+Sì, Colui che insegna agli uomini la conoscenza?+ 11  Geova conosce i pensieri degli uomini,* che sono come un soffio.+ 12  Felice è l’uomo robusto* che tu correggi,+ o Iah,E al quale insegni la tua propria legge,+ 13  Per dargli quiete nei giorni della calamità,+Finché per il malvagio sia scavata una fossa.+ 14  Poiché Geova non abbandonerà il suo popolo,+Né lascerà la sua propria eredità.+ 15  Poiché la decisione giudiziaria tornerà pure alla giustizia,+E tutti i retti di cuore la seguiranno. 16  Chi si leverà per me contro i malfattori?+Chi si porrà per me contro quelli che praticano la nocività?+ 17  A meno che Geova non mi fosse stato di aiuto,+In breve la mia anima avrebbe risieduto nel silenzio.+ 18  Quando dissi: “Il mio piede certamente si muoverà in maniera instabile”,+La tua propria amorevole benignità, o Geova, mi sosteneva.+ 19  Quando i miei inquietanti pensieri divennero molti dentro di me,+Le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima.+ 20  Si alleerà con te il trono che causa avversità+Mentre progetta affanno mediante decreto?+ 21  Sferrano taglienti attacchi all’anima del giusto+E dichiarano malvagio perfino il sangue dell’innocente.+ 22  Ma Geova diverrà per me una sicura altezza,+E il mio Dio la roccia del mio rifugio.+ 23  E farà ricadere su di loro la loro nocività+E li ridurrà al silenzio con la loro propria calamità.+Geova nostro Dio li ridurrà al silenzio.+

Note in calce

I LXX hanno la soprascritta: “Salmo di Davide, per il quarto giorno della settimana”; la Vg è simile.
“Dio di”: ebr. ʼEl.
“Iah”: ebr. Yah. Vedi nt. a 68:4.
“Iddio di”: ebr. ʼElohèh.
Lett. “uomo terreno”. Ebr. ʼadhàm.
“L’uomo robusto”: ebr. haggèver.