Salmo 61:1-8

Al direttore su strumenti a corda. Di Davide. 61  Odi, o Dio, il mio grido d’implorazione.+Presta attenzione alla mia preghiera.+   Dall’estremità della terra griderò, sì, a te, quando il mio cuore si indebolirà.+A una roccia che è più alta di me voglia tu guidarmi.+   Poiché tu hai mostrato d’essere per me un rifugio,+Una forte torre in faccia al nemico.+   Certamente sarò ospite nella tua tenda a tempi indefiniti;+Di sicuro mi rifugerò nel nascondiglio delle tue ali.+ Sela.   Poiché tu stesso, o Dio, hai ascoltato i miei voti.+[Mi] hai dato il possesso di quelli che temono il tuo nome.+   Giorni aggiungerai ai giorni del re;+I suoi anni saranno come generazione dopo generazione.+   Egli dimorerà a tempo indefinito dinanzi a Dio;+Oh assegna amorevole benignità e verità,* affinché queste lo salvaguardino.+   Così certamente innalzerò melodie al tuo nome per sempre,+Affinché io paghi di giorno in giorno i miei voti.+

Note in calce

O, “veracità”.