Salmo 52:1-9

Al direttore. Maschil.* Di Davide, quando Doeg l’edomita venne a riferire a Saul e a dirgli che Davide era andato alla casa di Ahimelec.+ 52  Perché ti vanti di ciò che è male, o potente?+L’amorevole benignità* di Dio* dura tutto il giorno.+   La tua lingua trama avversità, affilata come un rasoio,+Operando ingannevolmente.*+   Hai amato ciò che è male più di ciò che è bene,+La falsità più del parlare con giustizia.+ Sela.   Hai amato tutte le parole divoratrici,+O lingua ingannevole.*+   Dio stesso anche ti abbatterà per sempre;+Ti atterrerà e ti strapperà via dalla [tua] tenda,+E certamente ti sradicherà dal paese dei viventi.+ Sela.   E i giusti [lo] vedranno e avranno timore,+E su di lui rideranno.+   Ecco l’uomo robusto che non pone Dio come sua fortezza,+Ma che confida nell’abbondanza delle sue ricchezze,+Che prende riparo nelle avversità [causate] da lui.+   Ma io sarò come un olivo+ lussureggiante nella casa di Dio;In effetti confido nell’amorevole benignità di Dio a tempo indefinito, sì, per sempre.+   Certamente ti loderò a tempo indefinito, poiché hai agito;+Spererò nel tuo nome, perché è buono, di fronte ai tuoi leali.+

Note in calce

Vedi nt. a 32:sopr.
O, “amore leale”.
“Dio”: ebr. ʼEl.
O, “Trami cose rovinose, essendo la tua lingua affilata come un rasoio, o operatore d’inganno”.
Lett. “lingua d’inganno”.