Salmo 101:1-8

Di Davide. Melodia. 101  Certamente canterò l’amorevole benignità e il giudizio.+A te, o Geova, certamente innalzerò melodie.+   Di sicuro agirò con discrezione in maniera irreprensibile.+Quando verrai a me?+Camminerò nell’integrità del mio cuore dentro la mia casa.+   Non porrò di fronte ai miei occhi nessuna cosa buona a nulla.*+Ho odiato il fare di quelli che apostatano;+Non si attacca a me.+   Il cuore perverso si allontana da me;+Non conosco nulla di male.+   Chiunque calunnia il suo compagno in segreto,+Lo ridurrò al silenzio.+Chiunque è di occhi superbi e di cuore arrogante,*+Non lo posso sopportare.+   I miei occhi sono sui fedeli della terra,+Affinché dimorino con me.+Chi cammina in maniera irreprensibile,+Egli è colui che mi servirà.+   Dentro la mia casa non dimorerà nessun operatore d’inganno.+In quanto a chiunque proferisce falsità, non sarà fermamente stabilito+Di fronte ai miei occhi.+   Ogni mattina* ridurrò al silenzio tutti i malvagi della terra,+Per stroncare dalla città+ di Geova tutti quelli che praticano ciò che è nocivo.+

Note in calce

Lett. “una cosa di belial (inutilità)”.
Lett. “Chiunque è altero di occhi e largo di cuore”.
Lett. “Per le mattine”.