Giacomo 4:1-17

4  Da dove vengono le guerre e da dove vengono le lotte fra voi? Non vengono da questo,+ cioè dalle vostre brame di piacere sensuale che causano un conflitto nelle vostre membra?+  Voi desiderate, eppure non avete. Continuate ad assassinare+ e a concupire*+ e non potete ottenere. Continuate a combattere+ e a far guerra. Non avete perché non chiedete.  Chiedete e non ricevete, perché chiedete per uno scopo empio,+ per spendere nelle vostre brame di piacere sensuale.+  Adultere,*+ non sapete che l’amicizia del mondo è inimicizia con Dio?+ Chi perciò vuol essere amico+ del mondo si costituisce nemico di Dio.+  O vi sembra che la scrittura dica senza scopo: “Con tendenza all’invidia lo spirito+ che ha preso a risiedere dentro di noi continua ad avere ardente desiderio”?  Comunque, l’immeritata benignità che egli dà è maggiore.+ Quindi dice: “Dio si oppone ai superbi,+ ma dà immeritata benignità agli umili”.+  Sottoponetevi+ perciò a Dio; ma opponetevi al* Diavolo,+ ed egli fuggirà da voi.+  Accostatevi a Dio, ed egli si accosterà a voi.+ Mondate le vostre mani, o peccatori,+ e purificate i vostri cuori,+ o indecisi.*+  Siate nell’afflizione e fate cordoglio e piangete.+ Il vostro riso si muti in lutto, e la [vostra] gioia in abbattimento.+ 10  Umiliatevi agli occhi di Geova,*+ ed egli vi esalterà.+ 11  Cessate di parlare gli uni contro gli altri, fratelli.+ Chi parla contro un fratello o giudica+ il proprio fratello parla contro la legge e giudica la legge. Ora se tu giudichi la legge, non sei operatore della legge, ma giudice.+ 12  C’è un solo legislatore e giudice,+ colui che può salvare e distruggere.+ Ma tu chi sei, che giudichi il [tuo] prossimo?+ 13  Venite, ora, voi che dite: “Oggi o domani andremo nella tal città e vi trascorreremo un anno, e negozieremo e guadagneremo”,+ 14  mentre non sapete che cosa sarà domani la vostra vita.+ Poiché siete un vapore che appare per un po’ e quindi scompare.+ 15  Invece, dovreste dire: “Se Geova* vuole,+ vivremo e faremo anche questo o quello”.+ 16  Ma ora voi provate orgoglio delle vostre ostentazioni.+ Tutto questo inorgoglirsi è malvagio. 17  Perciò, se uno sa fare il bene e non lo fa,+ commette peccato.+

Note in calce

O, “e siete gelosi”.
“Adultere”: lat. adulteri, “adulteri”.
Lett. “state contro il”.
Lett. “di anima doppia”.
Vedi App. 1D.
Vedi App. 1D.