Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

La Bibbia può aiutarti in caso di eventi climatici estremi?

La Bibbia può aiutarti in caso di eventi climatici estremi?

 Milioni di persone soffrono a causa di eventi climatici estremi e forse anche tu sei fra queste. Sono diversi i fenomeni meteorologici che possono avere effetti disastrosi. Uragani, tifoni, cicloni e tornado spesso causano violente mareggiate, inondazioni o altri danni dovuti alle forti raffiche di vento. Forti piogge possono provocare frane, e durante i temporali i fulmini possono dare il via a incendi distruttivi. Siccità, ondate di calore e bufere possono essere altrettanto devastanti.

 In molte parti del mondo gli eventi catastrofici legati al clima stanno aumentando di frequenza e intensità. Inoltre in un rapporto della Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa si legge: “Anche il numero delle persone colpite da disastri continua a salire; infatti sempre più alluvioni, tempeste e siccità provocano vittime, privano molti del necessario per vivere e lasciano ogni anno milioni di persone senza una casa”.

 Di fronte a eventi del genere le persone soffrono non solo a livello fisico ma anche emotivo. Forse devono superare il trauma causato dalla perdita dei loro beni, della loro casa o di qualcuno a cui volevano bene.

 Se anche tu hai vissuto un’esperienza simile, la Bibbia può aiutarti. Tante persone che hanno affrontato eventi climatici estremi hanno riscontrato che la Bibbia dà conforto, speranza e consigli pratici (Romani 15:4). Dà anche la risposta a queste importanti domande che si fanno molti: “Perché Dio l’ha permesso? Mi sta forse punendo?”

Gli eventi climatici estremi di oggi non sono una punizione di Dio

 La Bibbia insegna che Dio non è responsabile delle nostre sofferenze. Infatti assicura che “con i mali Dio non può essere messo alla prova né tanto meno mette alla prova qualcuno” (Giacomo 1:13). Questo significa che non è lui a causare gli eventi climatici estremi che ci sono oggi.

 Nella Bibbia sono riportati casi in cui Dio usò le forze della natura per punire i malvagi. Ma si trattava di qualcosa di diverso dalle calamità di oggi, che spesso avvengono senza preavviso e che colpiscono sia buoni che cattivi. La Bibbia mostra che in quei casi Dio ha sempre protetto chi era innocente, ha dato avvertimenti con sufficiente anticipo e ha spiegato il motivo per cui sarebbe intervenuto. Per esempio, quando ai giorni di Noè decise di portare un diluvio, Dio spiegò il motivo per cui l’avrebbe fatto, avvertì la gente con sufficiente anticipo e protesse Noè e la sua famiglia (Genesi 6:13; 2 Pietro 2:5).

 Ma ci sono anche altri motivi per credere che i disastri naturali non sono una punizione di Dio. Per saperne di più leggi l’articolo “Cosa dice la Bibbia delle calamità naturali?

Dio si interessa di chi soffre a causa di eventi climatici estremi

 La Bibbia rivela che Geova * Dio è premuroso e prova empatia. Ecco alcuni versetti che lo dimostrano.

  •   Isaia 63:9: “Durante tutte le loro sofferenze, soffrì anche [Dio]”.

     Cosa significa: Geova non resta indifferente di fronte alle nostre sofferenze.

  •   1 Pietro 5:7: “Egli ha cura di voi”.

     Cosa significa: Geova si interessa del nostro benessere.

 La compassione e l’empatia spingono Geova ad agire e a dare conforto. Lo fa attraverso i consigli pratici contenuti nella Bibbia e la speranza certa di un futuro senza più disastri legati al clima (2 Corinti 1:3, 4).

Quando gli eventi climatici estremi non ci saranno più

 La Bibbia spiega che Geova vuole darci “un futuro e una speranza” (Geremia 29:11). Lui desidera che viviamo felici in un paradiso sulla terra, in cui non avremo più motivo di temere eventi climatici estremi (Genesi 1:28; 2:15; Isaia 32:18).

 Dio farà in modo che questo futuro diventi realtà tramite il suo Regno, un governo celeste con a capo Gesù (Matteo 6:10). Gesù ha sia la sapienza sia il potere necessari per impedire che si verifichino disastri legati al clima. Quando era sulla terra, Gesù dimostrò di essere in grado di controllare le forze della natura (Marco 4:37-41). Governerà in modo saggio: insegnerà agli esseri umani a prendersi cura dell’ambiente e a vivere in armonia con la natura (Isaia 11:2). Con Gesù come Re, non soffriremo mai più a causa di eventi climatici estremi.

 Ma forse ti chiedi: “Quand’è che Gesù userà il suo potere per controllare il clima?” Per trovare la risposta a questa domanda, leggi l’articolo “Quand’è che il Regno di Dio governerà la terra?

Cosa puoi fare in caso di eventi climatici estremi

 La Bibbia dà consigli che possono esserti utili prima, durante e dopo un evento climatico estremo.

  •   Prima: preparati per agire subito.

     Cosa dice la Bibbia: “L’accorto vede il pericolo e si nasconde, ma l’inesperto va avanti e ne paga le conseguenze” (Proverbi 22:3).

     Cosa significa: Pensa in anticipo a quali calamità potrebbero verificarsi dove vivi e a come agire subito per proteggere la tua famiglia.

     Come ha aiutato alcuni: “Il giorno in cui siamo dovuti scappare a causa dell’incendio eravamo preparati. Avevamo degli zaini dove c’erano medicinali e vestiti. Mentre tutti erano in preda al panico, noi avevamo quello che ci serviva perché ci eravamo preparati in anticipo” (Tamara, California).

  •   Durante: non perdere di vista quello che conta davvero.

     Cosa dice la Bibbia: “Anche quando si è nell’abbondanza, la vita non dipende dalle cose che si possiedono” (Luca 12:15).

     Cosa significa: La vita è più importante dei beni materiali.

     Come ha aiutato alcuni: “Quando il tifone Lawin * ha distrutto casa nostra, mi sono sentita confusa, non sapevo cosa fare. Allora mi sono messa a pregare Geova Dio. Questo mi ha aiutato a soffermarmi sul fatto che, anche se avevamo perso le nostre cose, non avevamo perso la vita” (Leslie, Filippine).

  •   Dopo: affronta un giorno alla volta.

     Cosa dice la Bibbia: “Non siate mai ansiosi del domani, perché il domani avrà le sue preoccupazioni” (Matteo 6:34).

     Cosa significa: Non essere troppo in ansia per i problemi che potrebbero presentarsi in futuro.

     Come ha aiutato alcuni: “Dopo il passaggio dell’uragano Irma ero stressatissima e c’erano un sacco di decisioni da prendere. Ho fatto del mio meglio per seguire il consiglio della Bibbia di affrontare un giorno alla volta. E ho visto che, con l’aiuto di Geova, sono riuscita a superare prove più grandi di quanto avrei mai immaginato” (Sally, Florida).

 Per altri consigli pratici leggi l’articolo “Disastri e calamità. Cosa fare prima, durante e dopo”.

^ Geova è il nome proprio di Dio (Salmo 83:18).

^ Conosciuto anche come tifone Haima.