Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

LEZIONE 19

Chi è lo schiavo fedele e saggio?

Chi è lo schiavo fedele e saggio?

Tutti traiamo beneficio dal cibo spirituale che riceviamo dallo schiavo

Poco tempo prima della sua morte Gesù ebbe una conversazione con quattro suoi discepoli: Pietro, Giacomo, Giovanni e Andrea. Preannunciando il segno che avrebbe caratterizzato la sua presenza negli ultimi giorni, fece un’importante domanda: “Chi è in realtà lo schiavo fedele e saggio che il suo padrone ha costituito sopra i propri domestici per dar loro cibo al tempo giusto?” (Matteo 24:3, 45; Marco 13:3, 4). Gesù stava assicurando ai discepoli che, in qualità di loro “padrone”, avrebbe costituito alcuni per dispensare costantemente cibo spirituale ai suoi seguaci durante il tempo della fine. Da chi sarebbe stato composto questo schiavo?

È un piccolo gruppo di cristiani unti. Possiamo identificare lo “schiavo” con il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova. Esso dispensa opportuno cibo spirituale agli altri adoratori di Geova. Ci affidiamo a questo schiavo fedele per continuare a ricevere la nostra “porzione di cibo al tempo giusto” (Luca 12:42).

Amministra la casa di Dio (1 Timoteo 3:15). Gesù affidò allo schiavo una seria responsabilità: amministrare l’opera della parte terrena dell’organizzazione di Geova. Questo implica curarne i beni materiali, dirigere l’attività di predicazione e insegnare tramite le congregazioni. Per fornirci quello di cui abbiamo bisogno quando ne abbiamo bisogno, “lo schiavo fedele e saggio” dispensa cibo spirituale mediante le pubblicazioni che usiamo nel ministero e le informazioni presentate alle adunanze e alle assemblee.

Lo schiavo è fedele perché si attiene alle verità bibliche e all’incarico ricevuto di predicare la buona notizia; e si rivela saggio nel modo giudizioso in cui cura gli interessi di Cristo sulla terra (Atti 10:42). Geova ne sta benedicendo l’opera, cosa che è evidente dall’aumento nel numero dei suoi servitori e dall’abbondanza di cibo spirituale (Isaia 60:22; 65:13).

  • Chi è stato costituito da Gesù per dare cibo spirituale ai discepoli?

  • In che senso lo schiavo si dimostra fedele e saggio?