Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Lingua dei segni italiana

Impariamo dai racconti della Bibbia

CAPITOLO 86

Gesù risuscita Lazzaro

Gesù risuscita Lazzaro

A Betania Gesù aveva tre amici a cui voleva molto bene: Lazzaro e le sue due sorelle, Maria e Marta. Un giorno, mentre Gesù era dall’altra parte del fiume Giordano, Maria e Marta gli mandarono un messaggio urgente: “Lazzaro è molto malato. Per favore, vieni subito!” Ma Gesù non andò subito, aspettò due giorni. Nel frattempo Lazzaro morì. Poi disse ai suoi discepoli: “Andiamo a Betania. Lazzaro sta dormendo, ma io lo sveglierò”. Gli apostoli dissero: “Se Lazzaro sta dormendo, allora starà meglio”. Così Gesù disse chiaramente: “Lazzaro è morto”.

Quando Gesù arrivò a Betania, Lazzaro era nella tomba già da quattro giorni. Molte persone erano andate a confortare Marta e Maria. Quando Marta sentì che Gesù era arrivato, gli corse incontro e gli disse: “Signore, se tu fossi stato qui mio fratello non sarebbe morto”. Gesù le disse: “Tuo fratello tornerà in vita”. Lei rispose: “So che tornerà in vita quando ci sarà la risurrezione”. Gesù le disse: “Io sono la risurrezione e la vita. Ci credi, Marta?” Lei gli rispose: “Sì, ci credo”.

Poi Marta andò da Maria e le disse: “Gesù è qui”. Maria corse da Gesù, e le persone che erano con lei la seguirono. Maria si gettò ai piedi di Gesù, e piangendo disse: “Signore, se tu fossi stato qui nostro fratello sarebbe ancora vivo”. Gesù vide che Maria soffriva tanto e anche lui iniziò a piangere. Vedendo Gesù piangere, le persone dicevano: “Guarda come voleva bene a Lazzaro”. Ma alcuni si chiedevano: “Perché non ha salvato il suo amico?” Cosa avrebbe fatto Gesù?

Gesù andò alla tomba. L’entrata della tomba era chiusa da una grande pietra, così Gesù comandò: “Togliete la pietra”. Marta disse: “Ma sono passati quattro giorni! Il suo corpo deve puzzare”. Ma tolsero lo stesso la pietra. Gesù pregò: “Padre, grazie che mi hai ascoltato. So che mi ascolti sempre, ma parlo ad alta voce così che queste persone sappiano che tu mi hai mandato”. Poi gridò: “Lazzaro, vieni fuori!” A quel punto accadde una cosa straordinaria: Lazzaro uscì dalla tomba ancora avvolto in bende di lino. Gesù disse: “Toglietegli le bende e lasciatelo andare”.

Dopo aver visto questo miracolo, molti credettero in Gesù. Ma alcuni andarono a raccontare ai farisei quello che era successo. Da quel momento in poi i farisei cercarono di uccidere sia Lazzaro che Gesù. Uno dei 12 apostoli, Giuda Iscariota, andò di nascosto dai farisei e disse loro: “Quanti soldi mi date se vi aiuto a trovare Gesù?” Decisero di dargli 30 monete d’argento. Così Giuda cominciò a cercare l’occasione buona per consegnare Gesù ai farisei.

“Il vero Dio è per noi un Dio che salva; Geova, il Sovrano Signore, fa la via d’uscita dalla morte” (Salmo 68:20)