ARTICOLO DI STUDIO 44

Sceglieranno di servire Dio?

Sceglieranno di servire Dio?

“Gesù cresceva e progrediva in sapienza e nel favore di Dio e degli uomini” (LUCA 2:52)

CANTICO 134 I figli, un tesoro affidato da Dio

IN QUESTO ARTICOLO *

1. Qual è la decisione migliore che si possa prendere nella vita?

SPESSO le scelte dei genitori hanno un effetto a lungo termine sulla vita dei figli. Se i genitori fanno scelte poco sagge, possono causare problemi ai loro figli. Se invece prendono buone decisioni, sarà più probabile che i figli abbiano una vita felice e soddisfacente. Ovviamente anche i figli devono fare scelte sagge. La migliore decisione che si possa prendere nella vita è servire il nostro amorevole Padre, Geova (Sal. 73:28).

2. Quali scelte sagge fecero Gesù e i suoi genitori?

2 I genitori di Gesù volevano aiutare i figli a servire Geova, e le loro scelte dimostrarono che questo era il loro obiettivo più importante (Luca 2:40, 41, 52). Anche Gesù fece scelte sagge che gli permisero di fare quello che Geova voleva da lui (Matt. 4:1-10). Gesù diventò un uomo buono, leale e coraggioso, il figlio di cui qualunque genitore che ama Dio sarebbe orgoglioso.

3. A quali domande risponderemo in questo articolo?

3 In questo articolo risponderemo alle seguenti domande: Quali buone decisioni prese Geova riguardo alla vita di Gesù? Cosa possono imparare i genitori cristiani dalle scelte che fecero Giuseppe e Maria? E cosa possono imparare i figli dalle scelte che fece Gesù?

GENITORI, IMPARATE DA GEOVA

4. Qual è una scelta importante che fece Geova riguardo a suo Figlio?

4 Geova scelse degli ottimi genitori per Gesù (Matt. 1:18-23; Luca 1:26-38). Dalle parole di Maria riportate nella Bibbia si comprende che lei amava profondamente Geova e la sua Parola (Luca 1:46-55). E il fatto che Giuseppe ubbidì subito quando l’angelo gli disse cosa fare dimostra che temeva Geova e voleva fare la sua volontà (Matt. 1:24).

5-6. Quali esperienze non risparmiò Geova a suo Figlio?

5 È interessante notare che i genitori che Geova scelse per Gesù non erano ricchi. Infatti il sacrificio che offrirono dopo la sua nascita mostra che erano poveri (Luca 2:24). Forse Giuseppe aveva una piccola bottega di falegname accanto alla loro casa a Nazaret. Giuseppe e Maria avranno avuto una vita semplice, soprattutto se consideriamo che arrivarono ad avere almeno sette figli (Matt. 13:55, 56).

6 Geova protesse Gesù da alcuni pericoli, ma non gli risparmiò tutte le difficoltà della vita (Matt. 2:13-15). Ad esempio, Gesù aveva dei parenti che non credevano in lui. Immaginiamo che delusione sarà stata per Gesù vedere che alcuni componenti della sua stessa famiglia all’inizio non lo riconobbero come Messia (Mar. 3:21; Giov. 7:5). Probabilmente Gesù dovette anche affrontare il dolore per la perdita del suo padre adottivo, Giuseppe. In questo caso, essendo il figlio maggiore, Gesù si sarà anche dovuto occupare dell’attività di famiglia (Mar. 6:3). Crescendo imparò a prendersi cura di sua madre e dei suoi fratelli. Per provvedere loro, probabilmente dovette lavorare sodo. Quindi sapeva cosa significa essere stanchi alla fine di una giornata.

Genitori, preparate i vostri figli ad affrontare le difficoltà della vita insegnando loro a farsi guidare dalla Bibbia (Vedi il paragrafo 7) *

7. (a) Quali domande deve farsi chi è sposato riguardo all’essere genitore? (b) In armonia con Proverbi 2:1-6, cosa dovrebbero insegnare i genitori ai figli?

7 Se tu e il tuo coniuge volete avere figli, chiedetevi: “Siamo persone umili e spirituali a cui Geova sceglierebbe di affidare una nuova vita?” (Sal. 127:3, 4). Chi ha già figli dovrebbe chiedersi: “Sto insegnando ai miei figli l’importanza del duro lavoro?” (Eccl. 3:12, 13). “Sto facendo del mio meglio per proteggere i miei figli dai vari pericoli che potrebbero incontrare nel mondo di Satana?” (Prov. 22:3). Genitori, non potete proteggere i vostri figli da tutte le difficoltà della vita: sarebbe impossibile. Ma con amore potete pian piano prepararli ad affrontarle insegnando loro a farsi guidare dalla Bibbia. (Leggi Proverbi 2:1-6.) Ad esempio, se un parente lascia la verità, spiegate ai vostri figli con la Bibbia perché è importante rimanere leali a Geova (Sal. 31:23). O se una persona a cui volevate bene muore, mostrate ai vostri figli come la Bibbia può aiutarli ad affrontare il dolore e a ritrovare la serenità (2 Cor. 1:3, 4; 2 Tim. 3:16).

IMPARATE DA GIUSEPPE E MARIA

8. In base a Deuteronomio 6:6, 7, cosa dovevano fare Giuseppe e Maria?

8 I genitori di Gesù lo aiutarono a diventare un servitore di Dio che avesse la sua approvazione. Ci riuscirono perché seguirono le istruzioni che Geova aveva dato ai genitori. (Leggi Deuteronomio 6:6, 7.) Giuseppe e Maria amavano profondamente Geova, e la cosa più importante per loro era incoraggiare i loro figli a sviluppare lo stesso amore.

9. Quali scelte importanti fecero Giuseppe e Maria?

9 Giuseppe e Maria fecero in modo che la loro famiglia avesse buone abitudini spirituali. Sicuramente andavano ogni settimana alla sinagoga di Nazaret e ogni anno a Gerusalemme per la Pasqua (Luca 2:41; 4:16). Forse approfittavano di quei viaggi verso Gerusalemme per insegnare a Gesù e ai suoi fratelli la storia del popolo di Geova, e magari lungo il tragitto si fermavano a visitare i luoghi menzionati nelle Scritture. Man mano che la famiglia cresceva non sarà stato facile per Giuseppe e Maria mantenere le loro buone abitudini spirituali, ma ebbero molte benedizioni. Dato che mettevano l’adorazione di Geova al primo posto, la loro era una famiglia spiritualmente forte.

10. Cosa possono imparare i genitori da Giuseppe e Maria?

10 Cosa potete imparare voi genitori da Giuseppe e Maria? Innanzitutto, a parole e con le azioni mostrate ai vostri figli che amate profondamente Geova. Il regalo più grande che potete fare ai vostri figli è aiutarli ad amare Geova. E una delle cose più importanti che potete insegnare loro è essere regolari nello studio, nella preghiera e nel partecipare alle adunanze e al ministero (1 Tim. 6:6). Naturalmente dovete provvedere ai vostri figli il necessario dal punto di vista materiale (1 Tim. 5:8). Ma ricordate che sarà la loro amicizia con Geova, e non le cose materiali, ad aiutarli a sopravvivere alla fine di questo sistema di cose e a entrare nel nuovo mondo (Ezec. 7:19; 1 Tim. 4:8). *

È bello vedere che ci sono tanti genitori che stanno facendo scelte sagge! (Vedi il paragrafo 11) *

11. (a) In che modo il consiglio riportato in 1 Timoteo 6:17-19 aiuta i genitori a fare scelte sagge? (b) Quali sono alcune mete che la vostra famiglia potrebbe porsi, e quali potrebbero essere le benedizioni? (Vedi il riquadro “ Quali mete potreste porvi come famiglia?”)

11 È bello vedere che ci sono tanti genitori che stanno facendo scelte sagge. Adorano Geova regolarmente insieme alla famiglia. Vanno alle adunanze e ai congressi, e partecipano al ministero. Alcune famiglie si organizzano addirittura per andare a predicare in territori percorsi di rado, altre per visitare la Betel e altre ancora per partecipare alla costruzione di edifici usati dall’organizzazione di Geova. Fare queste scelte può comportare sacrifici a livello economico e altre difficoltà, ma queste famiglie ricevono grandi benedizioni e sono spiritualmente ricche. (Leggi 1 Timoteo 6:17-19.) Da grandi, i figli spesso mantengono le buone abitudini che hanno imparato in famiglia e sono felici di essere stati cresciuti così (Prov. 10:22). *

FIGLI, IMPARATE DA GESÙ

12. Cosa dovette fare Gesù man mano che cresceva?

12 Sia Geova che Giuseppe e Maria presero decisioni sagge. Comunque, man mano che cresceva, Gesù dovette fare le sue scelte (Gal. 6:5). Come tutti noi, aveva il libero arbitrio e quindi avrebbe potuto scegliere di pensare ai propri interessi. Invece, scelse di mettere al primo posto il suo rapporto con Geova (Giov. 8:29). In che modo il suo esempio può essere di aiuto ai figli?

Ragazzi, permettete ai vostri genitori di istruirvi (Vedi il paragrafo 13) *

13. Quale scelta importante fece Gesù quando era ancora piccolo?

13 Quando era piccolo, Gesù scelse di essere ubbidiente ai suoi genitori. Non rifiutò mai di ubbidire pensando di saperne più di loro. Piuttosto, “rimase loro sottomesso” (Luca 2:51). Inoltre, prese sicuramente sul serio le responsabilità che aveva come figlio maggiore. Di certo si impegnò molto per imparare il mestiere di falegname dal suo padre adottivo e dare così una mano a mantenere la famiglia.

14. Come facciamo a sapere che Gesù studiava in modo approfondito le Scritture?

14 Probabilmente i genitori di Gesù gli avranno raccontato del modo miracoloso in cui era stato concepito e di quello che i messaggeri di Dio avevano detto di lui (Luca 2:8-19, 25-38). Ma Gesù non si accontentò di quello che gli era stato detto. Studiava anche le Scritture in modo approfondito per conto suo. Come lo sappiamo? Quando aveva 12 anni, i maestri con cui parlò a Gerusalemme “erano pieni di stupore per la sua comprensione delle cose e le sue risposte” (Luca 2:46, 47). E già a quell’età, grazie allo studio delle Scritture, aveva dimostrato a sé stesso che Geova era suo Padre (Luca 2:42, 43, 49).

15. In che modo Gesù dimostrò di aver deciso di fare la volontà di Geova?

15 Quando Gesù comprese quale fosse il suo ruolo nel proposito di Geova, accettò di fare la volontà di suo Padre (Giov. 6:38). Sapeva che molti lo avrebbero odiato, e quel pensiero sarà stato tutt’altro che piacevole per lui. Nonostante questo, scelse di sottomettersi a Geova. Quando nel 29 E.V. si battezzò, dimostrò che per lui la cosa più importante era fare quello che Geova richiedeva da lui (Ebr. 10:5-7). E la sua determinazione a fare la volontà di suo Padre non venne meno neanche quando si trovò sul palo di tortura (Giov. 19:30).

16. Qual è una cosa che i figli possono imparare da Gesù?

16 Ubbidite ai vostri genitori. È vero che i vostri genitori, come Giuseppe e Maria, non sono perfetti. Ma Geova li ha incaricati di proteggervi, istruirvi e guidarvi. Se considerate preziosi i loro consigli e rispettate la loro autorità, ‘vi andrà bene’ (Efes. 6:1-4).

17. In base a Giosuè 24:15, quale scelta devono fare i figli?

17 Scegliete chi volete servire. Dovete comprendere bene chi è Geova, qual è il suo proposito e come potete fare la sua volontà (Rom. 12:2). Così sarete in grado di fare la scelta più importante della vostra vita, quella di servire Geova (leggi Giosuè 24:15; Eccl. 12:1). Leggendo e studiando la Bibbia regolarmente, amerete sempre di più Geova e rafforzerete la vostra fede in lui.

18. Qual è una decisione che i figli devono prendere, e quale sarà il risultato?

18 Decidete di mettere al primo posto la volontà di Geova. Il mondo di Satana vuole farvi credere che se userete le vostre capacità a vostro vantaggio sarete felici, ma la verità è che chi fa dell’ottenere cose materiali l’obiettivo principale della propria vita “si [procura] molti dolori” (1 Tim. 6:9, 10). D’altro canto, se ascoltate Geova e decidete di mettere la sua volontà al primo posto nella vostra vita, sarete davvero felici e “[agirete] con saggezza” (Gios. 1:8).

COSA SCEGLIERETE DI FARE?

19. Cosa devono ricordare i genitori?

19 Genitori, fate del vostro meglio per aiutare i vostri figli a servire Geova. Fate affidamento su di lui, e lui vi guiderà affinché possiate fare scelte sagge (Prov. 3:5, 6). Ricordate che quello che ha più effetto sui vostri figli è ciò che fate, non ciò che dite. Quindi prendete decisioni che li aiutino a ottenere l’approvazione di Geova.

20. Quali benedizioni riceveranno i figli se sceglieranno di servire Geova?

20 Figli, i vostri genitori possono aiutarvi a prendere decisioni nella vita, ma siete voi che dovete fare scelte sagge che vi permettano di avere l’approvazione di Dio. Quindi imitate Gesù e scegliete di servire il vostro Padre celeste. In questo modo vi sentirete realizzati e avrete una vita piena e soddisfacente (1 Tim. 4:16). E in futuro avrete la vita più felice possibile!

CANTICO 133 Adorate Geova nella giovinezza

^ par. 5 I genitori cristiani desiderano che i loro figli servano Geova e siano felici. Quali scelte possono fare per aiutarli a raggiungere questo obiettivo? E quali scelte possono fare i figli per avere la migliore vita possibile? Questo articolo risponderà a queste domande.

^ par. 10 Vedi La pura adorazione di Geova: finalmente ristabilita!, pp. 69-70, parr. 17-18.

^ par. 11 Vedi il riquadro “Non avrei potuto avere genitori migliori”, in Svegliatevi! di ottobre 2011, p. 20, e l’articolo “Una lettera speciale ai genitori”, in Svegliatevi! dell’8 marzo 1999, p. 25.

^ par. 66 DESCRIZIONE DELLE IMMAGINI: Quando Gesù era piccolo, Maria sicuramente lo aiutò a sviluppare un profondo amore per Geova. Oggi le madri possono fare la stessa cosa per i loro figli.

^ par. 68 DESCRIZIONE DELLE IMMAGINI: Senza dubbio per Giuseppe era molto importante andare alla sinagoga con la sua famiglia. Allo stesso modo, oggi i padri considerano molto importante andare all’adunanza con la famiglia.

^ par. 70 DESCRIZIONE DELLE IMMAGINI: Gesù imparò un mestiere da suo padre. Oggi i figli possono imparare a fare lavori manuali dal proprio padre.